Jesus to a child

Hai accordato un “dono”, una voce inimitabile, cucito carezze impalpabili sul mio animo adolescente, disegnato un sorriso e arrestato, sul nascere, una lacrima sul volto di una ragazza, ironizzare una donna che, nel guardarti esclamava – Esiste qualcosa di più sensuale? –
Eh già, sei stato, e lo resterai, una delle opere più gradevoli del Signore …
Stanotte, nel rincorrere il sonno, ti ricordo così, con una delle tue più belle, canzoni “Jesus to a child”, sicura che ti è bastato intonarla per far spalancare le braccia di Dio Padre.
Sereno risveglio a tutti …
– Carla –

https://music.youtube.com/watch?v=zNBj4EV_hAo&feature=share