Il “Riccio”

Nel giardino dell’Amore germoglia, tenacemente, l’albero della “soluzione” …
Serena notte …
– Carla –

PS: Rimando a domani la lettura di una settantina di messaggi in moderazione e dei vostri blog!

7 pensieri su “Il “Riccio”

    • Fratellino di Fede, come stai?
      Assente fisica ma non di cuore, ti ho ricordato in ogni mia preghiera.
      Intercedi per tutti noi, presso l’Altissimo, affinchè torni il sole.
      TVB, un bene immenso …
      Serena notte

      • Sorellina di Fede, grazie per le tue preghiere; anche io ti ricordo sempre nei miei pensieri notturni. 🙂 Quello che mi chiedi non so se sarà facile, ma ti prometto che farò del mio meglio!
        Io sto bene, ti ringrazio, anche se mi mancano tante cose che questo periodo buio mi sta togliendo… Io cerco di avere pazienza, ma a volte è proprio difficile…
        Anche io ti voglio un bene immenso…
        Serena notte anche a te ❤

      • Caro Luca, credo si patiscano le stesse cose.
        Dio ci chiede di avere pazienza, di portare una croce non facile, di somigliargli.
        Io ci provo ma non sempre arrivo a fare centro, cosa frustrante.
        Putroppo mi sono scontrata più volte con la sofferenza regalata dal virus, ho rischiato di perdere una zia e la paura, ormai, la domino a stento.
        Si è fatta più forte e presente la preghiera, vitale quell’attimo, lontano dalle messe, in cui in una chiesa vuota, sento le braccia del cielo che mi reggono.
        Non so quanti capiranno, ma nella difficoltà è crescito l’amore per il Signore e l’umiltà per chiedere forza.
        TVB
        notte

      • Buongiorno Carla, e come sempre un infinito grazie per le tue parole! ❤
        Anche io, come te, mi sento frustrato, e non riesco a fare le cose come vorrei: la mia amata Basilca mi è preclusa: dovrei prendere i mezzi, ma preferisco evitare, e non diventare ricettacolo di contagio. Questo, però, non vuol dire che non preghi:
        prego, sì, ma nel cuore per tutte le persone che amo, e quando telefonano a casa, tiro sempre un sospiro di sollievo… Questa per me la seconda croce che devo portare, e non sai quanto sia più tremenda della prima; in questo caso, infatti, anche baci e abbracci sono preclusi, eppure ne avrei tanto bisogno… ❤
        Mia cara Sorellina di Fede, facciamoci coraggio l'una con l'altro, stringiamoci le mani e partiamo all'attacco, ed insieme riusciremo a contrastare questo tremendo virus.
        Ti voglio bene

I commenti sono chiusi.