La Famiglia

Le difficoltà, la libertà personale che diventa suddita di una necessità inderogabile … la “Paura”, quando si legano ad eventi che non è possibile arginare e mutare nell’immediato (anche non lesinando il dispendio di energie), bussano alla porta dell’anima.
La “noia”, quella della passeggiata ad un passo da casa, del gelato nella gelateria di sempre, del caffè nel bar di un amico, del volto baciato dal sole, mentre la natura si trasforma in cornice, diventa “bellezza”, “ricchezza” e quel che si aveva fonte di gioia.
La continua ricerca di novità e di adrenalina, un buco nero che ingoia la superficialità umana, perché, nell’istante in cui non si ha più niente, si realizza di aver avuto tutto ciò che arredava, al meglio, la reggia protetta nel petto.
La corsetta quotidiana, catalogata come abitudine, oggi, è diventata ossigeno e, sicuramente, non salterò più una giornata, dovesse anche esserci un caldo da forno ventilato o il gelo che accompagna un  pinguino.
La “Paura”, riscrive la parola FAMIGLIA, cancellando incomprensioni, allargando le braccia per accogliere con una diversa consapevolezza, donando la capacità di utilizzare parole libere da qualsiasi fraintendimento e nutre la terra in cui affondano le radici dell’Amore.

https://youtu.be/KSD7_0S0kbM

Serena notte …
– Carla –

9 pensieri su “La Famiglia

  1. In questi giorni travagliati, capisco perfettamente la tua frustrazione di non poter condurre la tua vita come prima. Almeno hai la tua valvola di fuga come lo è il tuo jogging quotidiano.
    Spero che la normalità arrivi presto nel tuo paese.
    I miei saluti con il miglior amore
    Manuel

    • Ciao Manuel, non ho nulla, io non vado a correre, non lo farei nemmeno se fosse concesso. Rispetto chi lotta per vivere, il dolore di chi ha perso un affetto e la fatica di chi provvede a tutti noi. Sono amareggiata da chi cerca di fare di testa propria e no si rende conto di essere un potenziale e bastardissimo untore! Un abbraccio

      • Sfortunatamente, le persone incoscienti e di mente ristretta non si rendono conto del danno che le loro sciocche decisioni possono causare quando viene chiesto di collaborare per il bene degli altri.
        A margine, sono lieto che tu faccia il tuo dovere civile nonostante tutti gli inconvenienti derivanti dall’isolamento.
        Non mi aspettavo di meno da te perché ti considero una donna integrale in ogni senso della parola.
        Un abbraccio muy grande para ti
        Manuel

  2. Ragioni di.un complesso meccanismo di memoria emozionale.
    Sintesi del vissuto e del desiderato che semplicemente ci vogliamo ricucire addosso.
    Un abbraccio
    Giancarlo

I commenti sono chiusi.