Capita

Capita che un ricordo
ciondoli dai pensieri,
che nel suo lento oscillare
escori, lievenemte, il cuore …
Capita di vederlo camminare,
lentamente, tra i sentieri deserti
del vivere e sentirlo respirare …
Capita di sorridergli …
nell’aprirgli la porta
per lasciarlo uscire!

– Carla –

Il momento è critico e angosciante … vi penso e vi ricordo nei miei dialoghi con il Padre.
Ne usciremo ammaccati ma più forti, non dimenticando mai il dolore di chi ha visto (o potrebbe vedere) andarsene una parte del suo cuore.
Vi abbraccio, visto che qui è ancora possibile, con amore …
Serena notte.

3 pensieri su “Capita

I commenti sono chiusi.