Un giorno …

Un giorno ti accorgerai
che sarà troppo tardi,
capirai di aver perso la luna
mentre cercavi
di contare le stelle.
Gravina

… adagiata
 su uno spicchio di luna,
ogni sera,
guardo una sfilata di stelle!
Buonanotte …
– Carla –

Giornata Mondiale del “Gatto”

“Cirillo” e “Mia”, solamente un “Grazie” …
per l’Amore ricevuto e per quello che ancora, adesso, mi batte nel petto …
“Amelie”, compagna di viaggio che accoglie l’Amore che sento il bisogno di non far svanire …
Nessuno di loro è stato mai il “Mio Gatto” ma io la “Loro Umana”!!!
– Carla –

CiryMiaAmelie 2019

 

1000

Tutto è iniziato così …

Casa
Gocce di luce tra il rosso dei coralli,
versi che un alito turchese
scarabocchia sulle dune di sabbia
e una mano bambina
stretta alla coda dell’aurora.
Petali di luna tra le ciglia dorate di un faro,
carezze che nuvole d’avorio
tengono appese al cielo
e un volo mai stanco
traccia il profilo di casa.

… era il 30 ottobre 2013 e nasceva “ladimoradelpensiero”.
Ieri, l’ho realizzato qualche ora fa, ho pubblicato il 1000 esimo post, la 1000 esima scheggia di me, condivisa con più di 1000 persone (iscritte) e con chiunque passa per buttare uno sguardo tra le mie parole.
All’incirca 28.000 “mi piace”, 108.000 “visualizzazioni” e 10.500 “commenti”, visitatori che arrivano non solo dal nostro Paese, ma anche da luoghi più lontani, quali Romania, Austria, Spagna, Belgio, Regno Unito, Serbia, Svizzera, Germania, Francia, Grecia, e ancora più distanti, come il Cile, l’India, il Venezuela, il Canada, il Giappone, il Brasile e Hong Kong, cifre che in rete sono “caccole” ma che per me sono sorrisi, abbracci e, non di rado, conforto.
In più di 6 anni ho affidato a queste pagine lo stupore per ciò avviene nel mondo, l’ironia, l’autoironia (il mio essere nata bellina come la nipotina di Kunta Kinte, il mio piedino da bimba di 8 anni, le mie fobie, mi rendono particolare, sinistramente particolare!), la rabbia per le ingiustizie perpetrate sui più deboli ed indifesi, i momenti di serena felicità e quelli in cui le stanze della mia anima sembravano non avere più punti luce.
Ho condiviso ciò che mi colpiva, nel bene e nel male, ed ho apprezzato, smisuratamente, il delicato scambio di percezioni e di idee, con chiunque mi ha letta o ha stimolato la mia voglia di interagire per ciò che concedeva nella propria “casa virtuale”.
La “Fatina dei dolcetti”, le “Dive” del cibo sano, semplice o ricercato, le Donne della “Mia terra”, con il vento tra i capelli che le profuma di mirto e mare, le “Maestre di Vita” che non sanno d’esserlo, il Poeta delicato, quello terribilmente magnetico e sensuale, lo Scrittore che impastando un ricco abbecedario lievita sogni, il Filosofo che punta una torcia nel buio, l’Artista e l’Uomo di Dio al quale tirare la veste per chiedere “Mi Ama?” … Amici, pazienti!
Grazie per i “1000 momenti” di “noi”, che rendono “ladimoradelpensiero” un prezioso album di ricordi!
Serena notte …
– Carla –

San Valentino 2020

Buon San Valentino …
al vecchio canuto, che ha visto la mano della sua amata scivolare tra le nuvole, che affida ad un aliante, capace di varcare le porte del cielo, un altro “Ti Amo”.
Buon San Valentino …
a chi è a metà del percorso e, volgendo lo sguardo al passato, rammenta a Dio la fortuna di aver afferrato quella mano e lo ringrazia per poterla sentire ancora persa tra le dita.
Buon San Valentino …
a chi sull’Amore ci ha appena “inciampato” e già cuoce i mattoni per edificare una nuova casa, sentendo il dondolare di una culla nella camera accanto.
Buon San Valentino …
a chi la felicità l’ha perduta e non sa che è tempo di asciugare le lacrime e di mettere a fuoco il cammino, perché l’Amore, che non scorda, mai, chi l’ha “nutrito”, ha chiara la strada che riconduce a casa.
Buon “Amore” a tutti!
– Carla –

Ti lascio un’emozione …

Lei è Vera, _veralya su Instagram …
Veralya

… è giovane, amabilissima (perché risponde ad ogni commento) e soprattutto “umile”, tanto che i complimenti, meritatissimi, quasi la mettono in imbarazzo.
Oggi mi ha scritto che sono una delle sue iscritte più presenti, autorizzandomi a parlare di lei in questo mio spazio, sentendosi lusingata, visto che non ritiene di essere “pazzesca” come la considero io …
Ditemi se non è un’esplosione d’arte!
Veralya1Veralya3Veralya4

Le sue tele “vivono” e riuscire a lasciarvi un segno che non sia un “pasticcio” che, il più delle volte, si trascina il pentimento e richiede qualcosa che lo copra o l’eliminazione, che possa “raccontare un’emozione” o “trattenere un sentimento” non è cosa da tutti.
Amo il suo tratto e nel vedere i suoi lavori sorrido di tenerezza, talvolta ripercorro attimi della mia vita o mi commuovo.
Le mani di un bambino, che resterà il cucciolo di chi lo ama, il volto di un figlio a 4 zampe, che magari è venuto a mancare, un occhio dal quale grondano parole, sono solo gocce di un torrente in continuo movimento …
A Vera dedico una frase dell’ultima canzone di Chiara Paradisi, “Tutto bene”, “Ho l’inchiostro sulla pelle, dice ciò che non dirò …” perché lei sa fare proprio questo, imprime petali d’anima sulla pelle, non permettendo al silenzio di far ombra sulle pagine della vita.
Prima o poi i miei “figli felini” (Cirillo e Mia), correranno dal cuore all’epidermide e Vera parlerà d’amore al mio posto.
– Carla –