Coronavirus

Ad oggi, in Italia, sono stati accertati due casi di “coronavirus”, una coppia di cinesi, giunti nella capitale nei giorni scorsi ed attualmente ricoverati all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani (Rm).
I sintomi, che possono essere accostati alla comune influenza, sono tosse, febbre e difficoltà respiratorie.
È follia, me ne rendo conto, ma la paura che, in qualche modo, il virus possa diffondersi e toccare soggetti fragili come mia madre e, in maniera minore, mio padre, mi mette ansia, un’ansia non trascurabile.
Cercare informazioni, attendibili, è la sola arma a mia disposizione, a disposizione della maggioranza di noi …
Confidando in una risoluzione rapida e nella ritrovata salute di chiunque, nel mondo, è coinvolto, lascio il link di un articolo che vuol essere un piccolo cerino acceso, nella stanza buia della non conoscenza della grandezza della medicina.
https://www.farmacoecura.it/influenza/sars-e-coronavirus-sintomi-prevenzione-e-contagio/

… serena notte …
– Carla –

 

“Tutto quello che un Uomo”

Un Uomo, capace di scrivere parole con l’inchiostro dell’anima, non vivrà mai nel timore di non conoscere l’amore, perché lui stesso è Amore, Emozione e Vita, in tutte le sue tonalità più belle.
Un Uomo, che intreccia sentimenti che arrivano a cingerti le spalle, con lo stesso tepore della brezza estiva, non dovrà mai domandarsi se e cosa piace della sua persona …
… non verrà mai visto come una “copertina”, ma pagine, uniche, da sfogliare con dolcezza e da scorrere con gli occhi del cuore.

https://youtu.be/KerL7VpYDEY

– Carla –

Sexting e Revenge Porn

Michela Deriu aveva 22 anni
https://youtu.be/6B7-XmXeny0

Tiziana Cantone qualcuno in più
https://youtu.be/NtOUMPUwum0

Sono solo due esempi, due giovani donne, uccise e non suicide (nonostante il gesto), schiacciate dal dolore e dalla vergogna, spinte a trovare nella morte la libertà.
Non è importante scoprire la ragione di un comportamento  maledettamente lesivo …
Un gioco? Una vendetta? Un ricatto economico?
… è vitale arrestarlo, propagare il coraggio per non piegarsi davanti ad un’ingiustizia, la forza per respingere la vergogna al mittente, per sotterrare sotto una slavina di sterco morale, che lo identifica, l’artefice.
Tutti noi potremo diventare Michela, Tiziana … Pia, Giovanna o Paolo, Luigi, Renato …
Innamorati, infatuati, plagiati, convinti di condividere un atto d’amore o del sesso tra persone consenzienti, derubati della nostra intimità, merce di scambio o spade per trafiggere gli affetti più cari e il sociale che ci accoglie.
Il carnefice non è mai vittima e offuscato dalla sua stessa cattiveria e dalla brama di un potere malato, perde le molliche di pane, come Pollicino, richiamando la mannaia della giustizia a casa.
Incuriosita, ho cercato le norme riguardanti  questo tipo di reato, vi rimando alla lettura, io, l’ho trovata interessante e abbastanza esaustiva
https://www.agendadigitale.eu/sicurezza/privacy/sexting-il-fenomeno-le-conseguenze-penali-e-la-giurisprudenza/
– Carla –

La “Luna” & la “Stella”

Luna&Stella

Ieri mattina, i due cherubini, hanno trovato posto in casa della mia amica, li ho regalati a lei, dopo averli visti, ad ogni risveglio, dal 1997 fino a metà del 2018 …
Li ho ritrovati, casualmente, mentre mettevo insieme svariate cosine di cui intendo liberarmi emotivamente, avvolti con cura, quasi prigionieri di un oblio senza spazio e tempo.
Li ho adorati, a parte per la bellezza dei “Thun” in generale, per il racconto, silenzioso, che sentivo nel guardarli:

“Un’anima che, a cavallo della Luna, spande nella notte (che io amo per la quiete) la melodia di un sentimento e l’altra che trova il sonno, posando la testa su una Stella”.

Continuo a credere che non esista nulla di più prezioso di un cuore che tesse un sogno da regalare, da indossare come una seconda pelle, di un sentimento che gli Angeli sussurrano all’orecchio del Signore.
Ieri, gli amici di un lungo viaggio, hanno trovato una nuova casa, mura tinte d’amore, tra le quali la loro magia continuerà a vivere.
– Carla –

L’Amore ha le ali

L’Amore, quello che ha radici profonde e sa sopravvivere a qualsiasi tempesta della vita, mira al cielo, abbattendo gli ostacoli con l’energia di un sorriso, scrivendo la frase “Nulla è impossibile!” sulla segnaletica verticale, davanti ad ogni biforcazione che impone una scelta.
Lo sanno bene i genitori di Christian Garcia, un bambino autistico che, stringendo le loro mani, affidandosi all’istinto che lega, a doppio nodo, una madre e un padre, alla parte più preziosa del loro essere, condivide (su YouTube) una quotidianità fatta di scoperte, progressi e vittorie.
Mi sono innamorata del viso di Christian, del suo dire “Ti amo” con una spontaneità disarmante, ma anche a dei suoi “No”, che abbracciano una dolcezza infinita, che chiedono il rispetto di tempi e spazi particolari, che trovano, sempre, un punto d’incontro.
Vi lascio i link di due video

https://youtu.be/PO7cvS-4YRY

https://youtu.be/gNB4A59qYFE

certa che lui, la sua mamma e il suo papà, entreranno anche nel vostro cuore e che la nostra condivisione, anche se non direttamente coinvolti, può confezionare coraggio e determinazione per chi, di tanto in tanto, scivola nello sconforto.
L’Amore ha le ali … e Christian sta imparando a volare!
– Carla –