Vendetta

Oggi ho sentito una delle frasi che meno sopporto (al primo posto piazzo le bestemmie, una tortura per l’anima) e che reputo il risultato di neuroni funzionanti a fasi alterne e di un cuore che batte solo per tenere in vita chi lo trasporta:
“Non la passa liscia, questa, gliela faccio pagare!”.
Ma quanto puzza la “Vendetta”?
Nel pianificare di farci giustizia, punendo chi ci ha feriti, facciamo del male in primis a noi stessi, divenendo il clone di chi non stimiamo, di un essere privo di qualità come la bontà, la sensibilità e l’empatia.
Aver raggiunto lo scopo, specchiarsi sentendo disprezzo, non è un gran risultato, perché è quel che accade, svanita l’euforia momentanea.
I torti subiti, soprattutto se si tratta di lesioni procurate all’anima, non si dimenticano e, non di rado, stanno lì a ricordare la loro pesantezza, spingendo tra i pensieri la lama tagliente del dolore.
Se si entra nell’ottica che il “bene” che si prova, indipendentemente da quel che tornerà a casa, è l’unità di misura che definisce la grandezza umana, il rancore svanisce, per cedere il passo all’alleanza con l’indifferenza … che non chiede né il sangue di chi è causa di lacrime né il nostro.
– Carla –

7 pensieri su “Vendetta

  1. Chi si vendica è sulla stessa lunghezza d’onda di chi offende.
    Pan per focaccia…..
    La miglior vendetta è il perdono.
    Oggi sembra un proverbio, ma nell’antica Grecia presocratica, richiedeva uno sforzo notevole per essere compresa.
    Pittaco, filosofo di Mitilene, cognato di Dracone e considerato uno dei 7 saggi, aveva intuito che con un torto fatto non si cancella un torto subito.
    Son passati 2600 anni, ma siamo ancora titubanti riguardo la questione.
    Un abbraccio fraterno
    Giancarlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...