Chi …

Chi respira la tua stessa aria, senza reclamare il pane dell’egoismo, accarezza con lo sguardo un solco sul tuo viso, pensando ad una frase incantevole che ti racconta, guardando al tempo che hai regalato alla vita come ad un dono che non ha vissuto, non conoscendoti da sempre … ha argomenti con cui coccolarti.
Ha mani impalpabili che stringono le tue, braccia invisibili che s’allargano per offrire riparo, una voce che tace e, in un silenzio surreale, produce un baccano che ninna senza mai tormentare.
Chi avverte seducente il tuo essere, il tuo pensiero e nel percepire il respiro del tuo cuore trova l’ispirazione per comporre una melodia … ha strumenti per edificare il tutto nel deserto del nulla.
Chi non pensa alla propria avvenenza come ad un’esca, ad un irresistibile richiamo, ma spinge sull’acceleratore dell’essenza … senza averne coscienza ha in mano le chiavi che spalancano ogni porta, chiavi che tintinneranno solo dinanzi all’uscio giusto.
– Carla –

4 pensieri su “Chi …

I commenti sono chiusi.