Nel giardino della mia anima

Nel giardino della mia anima
ho dissodato la terra,
affinché la compattezza del dolore
potesse diventare polvere e,
china sulla ginocchia,
a mani nude,
ho nascosto i semi di un fiore
chiamato speranza.

Nel giardino della mia anima,
al chiaro di luna,
ogni sera,
bagno la terra,
con l’acqua della perseveranza
… e attendo.

Nel giardino della mia anima,
ogni mattina,
anticipo l’arrivo di un raggio di sole
che soffi tra le nuvole e,
scivolando sulla mia ombra,
schiuda il primo bocciolo
di un variopinto fiorire.

– Carla –

3 pensieri su “Nel giardino della mia anima

I commenti sono chiusi.