“Intreccio”

Intreccio”, l’esatta definizione per tratteggiare l’essenza di un gruppo musicale che regala una “trama” di passione, talento ed originalità.
La loro strada parte da lontano, come si può scoprire nel sito, http://intreccio.org , da un angolo d’isola sarda nel quale il mare limita e nel contempo protegge.
La complicità tra i tre ragazzi, Marino, Roberto e Pino, oltre ai momenti di spensieratezza, accende il desiderio di utilizzare la musica e le parole, come un passpartout per aprire le porte che il Sulcis si è visto chiudere in faccia, troppe volte.
La loro, nostra, realtà non merita le ombre del “disinteresse”, ma la luce di riflettori che non celino un solo dettaglio di un’anima sarda che non teme di spendersi, fino ad estinguersi, in nome di una libertà autentica, di un futuro in cui la dignità sia bandiera, da sventolare alta, con orgoglio, e da consegnare ai nostri figli.
Vi lascio i link di quel che a me ha regalato emozione e riflessione.

Combattere
https://youtu.be/yLy4RoV1rmg

Vorrei
https://youtu.be/5m-d7zbHoDc

Se non lotti sei perso
https://youtu.be/6Lf5Mdfro1c

Marino Usai al basso,
Roberto Pala alla chitarra,
Pino Biggio alla Batteria.

NB: Un grazie a Roberto, apprezzato durante un Musical, dove non ha lesinato talento e gioia di vivere, e conosciuto per caso.
Non so se potrò mai competere con tanta energia e genialità, ma accetto la sfida di lasciare che un palpito della mia immaginazione possa prestare le parole ad una loro nuova creatura.
– Carla –