Una lettura

Ieri ho finito di rileggere, per la 4° o 5° volta (non ricordo) “La Terra di Jan”, una storia particolare, in cui la semplicità diventa la ricchezza più grande, dove la figura del giovane Sikaar è la chiave per aprire la porta della vera felicità.
Non svelo nulla della trama perché Giuliano Forresu merita di essere letto e perché confido nella curiosità umana. (www.uomoarancia.blogspot.com)
Vi regalo una sua poesia, una delle mie preferite, tratta da “Le universalizzabili” (Albatros).

Corpo di donna, di forme sinuose
Che doni la vita e la gioia fatale
Per te il cuore dal suolo al cielo sale
Per te son sì alte le empatie amorose.

Donne che giaccion sì desiderose
Di quel contatto che fa l’idea reale
Di quell’unione così celestiale
Son le più amabili e nobili cose.

Alcuna parola può ben narrare
Ciò che il corpo all’anima manifesta
Quando uomo e Donna una cosa sono,
è inutile sarà il canto che io intono
che tal’è dei sensi felice festa
che più che intender è meglio provare.

Adoro la genialità di questo ragazzo, un talento che mi ha rapita totalmente ….
– Carla –

Un pensiero su “Una lettura

I commenti sono chiusi.