Come ti sentiresti se … ?

Non ho il potere di cambiare il mondo, di modificare, oggettivamente, in meglio ciò che si sposta lungo la vita, seguendo una traiettoria assurda, in compenso, ho un animo che chiacchiera tanto e sogna. Più che “sognare”, forse, dovrei dire “sperare”, perché la mia è una speranza, fievole, ma pur sempre una “speranza”, quella di vedere gesti d’affetto andar giù come le tessere, incolonnate, del domino. Non solo sotto le feste ma tutto l’anno, fare un regalo, a chi non ne riceverà o ne ha collezionati davvero pochi, dovrebbe entrare a far parte delle abitudini e non essere vissuto come un gesto da compiere per schivare giudizi. Il regalo, quello vero, non sempre ha un costo in denaro, neanche minimo, è il bene che si fa zucchero a velo sulla fetta di torta da portare al vicino, la dolcezza di 4 caramelle che strette nel pugnetto di un bambino rappresentano una fortuna, il profumo di una carezza a chi è rimasto solo, il calore di un abbraccio che sussurra “ci sono” e l’energia delle parole che confortano. Come ti sentiresti se … anche non ti manca nulla, qualcuno ti donasse tutto questo? Fai cadere la prima “tesserina”, non è difficile e lo spettacolo è garantito!
– Carla –

20 pensieri su “Come ti sentiresti se … ?

  1. Mi è tornato in mente il film “Un sogno per domani” e il piccolo Trevor:
    “Questo sono io, e queste sono tre persone, a cui darò il mio aiuto, ma deve essere qualcosa di importante, una cosa che non possono fare da sole, perciò io la faccio per loro… e loro la fanno per altre tre persone… »

  2. questo e fratellanza … noi tutti abbiamo questo bisogno… bello post cara Carla bussi 😉

  3. ◊══ ღೋ🌷💦💗 ◊ 🌷💦💗ღೋ ══╗
    ღೋ💗💦🌷‷฿υṏη Ḡḯṏ√ḕ∂☤ ‷🌷💦💗
    ╚═🌷💗💦◊🌷💦💗.💗, ciao cara, quanta dolcezza ♥

  4. Bonjour mon ami amie SIMONA
    Juste un sourire pour toi
    Je le laisse sortir de mon cœur
    C’est un sourire en douceur
    il va éclairer ton visage

    Je le partage avec tous mes amis amies
    de celui ou celle qui le reçois
    peu importe son âge
    il le rendra heureux ou heureuse
    Alors pour toi mon ami amie

    je te fais encore un beau sourire
    pour te souhaiter une bonne journée ou soirée

    Bisous

    Bernard

  5. Fermiamoci a riflettere!

    Facciamo silenzio intorno a noi. Spegniamo radio, televisore, pc, smartphone e ammennicoli di eguale natura. Riponiamo riviste e quotidiani. Stacchiamo la spina!
    Liberiamoci dalle grinfie dei consumi, che con la proboscide della pubblicità ci succhia gli ultimi residui di libertà e di spirito, come una piovra gigantesca.
    Mettiamo ordine, taciamo, riempiamo il nostro animo di silenzio, ascoltiamo il battito del nostro cuore. Bisogna sapere fino a che punto esso è già morto, preso alla gola dal denaro, dal profitto, sepolto nella fossa comune delle opinioni.

    I giorni che ci separano dal S. Natale servano a far rivivere il cuore, i sentimenti.

I commenti sono chiusi.