Il tutto è niente

L’umana inettitudine a toccare le vette della perfezione, a guardare il prossimo, quella figura che sa decriptare la combinazione dell’anima, evitando di proiettare un desiderio da realizzare … non è semplice. Il grigio è rosa, la bufera zeffiro, i macigni piume e le collane di finzione rare perle d’amore, al di là di qualunque campo arato dalla ragione. Alle spalle un tramonto senza sole, lacrime accartocciate dalla memoria e quel filato di misericordia che, nello scrivere la parola “Fine”, stringe la coda di un giorno, diverso, che non si farà aspettare. Un cielo senza stelle non perdona, precipita, ma solo sulla terra sterile, inzuppando di pena, quella che muta ma non passa, tutto ciò che urta … Capita e non ne abbiamo colpa … “Il tutto è niente”!
– Carla –

21 pensieri su “Il tutto è niente

  1. Ciao cara Carla, ci sono giorni in tinta di grigio anche se sembra tutto cosi morto.. chiudo gli occhi e sento il canto degli uccellini.. quando poi apro gli occhi, vedo che il grigio non e soltanto grigio ma sono colori pastelli che mi rallegrano il cuore.. bussi 💋 buon weekend

  2. bellissime parole. Il tutto è niente, ma il niente può essere tutto!
    Non è un gioco di parole, lo credo realmente…ma ad ogni modo un abbraccio e un buon tutto Giò

  3. Bonjour ou bonsoir
    S’il existe un sentiment
    Pas toujours perçu a sa juste valeur, c’est bien l’amitié

    Elle est beaucoup plus sincère et profonde

    Que la simple camaraderie

    Redonne souvent de l’espoir quand la vie est difficile
    L’amitié ne s’épanouit de respect et d’honnêteté
    Voila donc pourquoi, jouir de ton amitié
    D’une personne comme toi, est un immense privilège
    Que rien au monde ne serait remplacer
    Je te souhaite une belle et agréable journée ou soirée

    Je te fais de Gros Bisous.

    Bernard

  4. Questa è la Vita, l’umanità non raggiungerà mai la perfezione perchè entrando nel mondo abbiamo scelto proprio questo, il provare ogni emozione possibile e non c’è bello senza il brutto, buono senza il cattivo e così sbattiamo da una emozione all’altra e già sarebbe molto trovare un equilibrio se poco poco ci fermiamo a riflettere sul nostro agire.

I commenti sono chiusi.