#liberidiscegliere

Fabiano Antoniani, conosciuto come Dj Fabo, oggi, alle 11.40, è riuscito a riabbracciare la libertà, ma per quel volo, pieno di luce e colore, che i suoi occhi non conoscevano più, per un’ultima corsa senza freni, ha dovuto pagare un prezzo assurdo, affidarsi alla civiltà della Svizzera, lontano dalle carezze di chi amava. Eutanasia, “Buona Morte” … sceglierla, quando una malattia ingurgita i desideri di un uomo, polverizzando la speranza e calpestando la dignità umana, è un diritto. Nasci e al primo vagito lo Stato ti addossa un debito mai contratto, vivi e lui continua a stringerti nella morsa di regole, che non sempre comprendi o ti tutelano realmente, agonizzi e ti ritrovi orfano della sua presenza, arrivi alla conclusione, sofferta, che la tua non è più una vita e diventi suo ostaggio, dovendo optare per la fuga. La fede tinteggia le pareti del mio cuore, eppure, davanti al buio, all’immobilità, ad un isolamento che mortifica la vita che mi è stata donata, vorrei poter decidere quanto aprire la finestra sul cielo e spiccare il volo.

#liberidiscegliere

Ciao Fabo, la tua gioia infinita, scenda su di noi, come timida pioggia.
– Carla –

 

Annunci

23 thoughts on “#liberidiscegliere

  1. Sono d’accordo con te, a volte la vita non è più vera vita, per caso, per sfortuna, e penso che nessuno vorrebbe guardare il tempo scorrere senza poter nemmeno muovere un muscolo e con il pensiero che il mondo invece prosegue… é un carcere..

  2. Bonjour

    Viens je t’emmène dans un monde de rêves

    Viens avec moi au pays de l’amitié

    Ou seul ce petit monde est loi

    Un monde de paix

    Il se cache au fond de ton cœur

    Dans un monde de merveilles

    Qui brille la nuit à l’orée du ciel

    Tu y trouveras des perles rares

    Celle ou nous avons été ami ou amie pour la première fois

    Quelle belle histoire entre nous

    C’est ainsi que le verbe aimer existe

    Je t’écris ces quelques mots avec tendresse

    Je te les offre du fond du cœur

    Je te souhaite soit une belle soirée soit une belle journée

    Bisous Bernard

  3. Cara Carla il tuo titolo per il post dovrebbe fare un momentino ragionare, io credo. Proprio perché dovremmo essere liberi di scegliere , lo Stato non dovrebbe imporre di scegliere quello che qui è e rimane un suicidio. Al di là delle sofferenze , di una vita al buio, non era quest’uomo un malato terminale e la sua scelta non dovrebbe a mio parere essere presa d’esempio. Un suicidio è un arrendersi alla vita che non sempre è facile e lo sappiamo tutti. Io personalmente non credo che mai si debba cedere. Opinione personale ,( e anche se vado controcorrente visto quanti sui social stanno con Fabo e anche qui ) il suicidio per me non è mai cosa giusta. Ognuno poi faccia pure le sue scelte. Ma la vita ci è stata data, non siamo noi a dover decidere il quando e il come. La vita è una lotta continua. Fino alla fine. Per me questo è tutto. Detto ciò rispetto comunque una decisione che non condivido. Baci. Isabella

      • Caro Quarc mi permetti di puntualizzare un attimo? Ho detto il contrario purtroppo, cioè che non era ”terminale”. Almeno così vedo e interpreto la questione. Ho letto il tuo post comunque ed ho apprezzato il modo garbato con cui ne hai parlato , pur non condividendo il contenuto. Io non condivido la scelta di Fabo e ragiono più come l’altro dj Mattia Mantoan anche lui malato da quando aveva sette mesi. Grazie per il tuo passaggio e commento. Un sorriso. Isabella

  4. @tachimio,
    È garantito che un medico deve “lavorare” per la guarigione o per una NON sofferenza.
    Credo che questo caso si possa considerare terminale perché era impossibile una ripresa, e per eliminare la “sofferenza” sarebbe stato necessaria una sedazione profonda che, molto presto avrebbe portato a delle complicazioni broncopolmonari e, di conseguenza, cardiache.
    Il mio ragionamento è quello del medico che pensa che ci dovrebbe essere sempre la possibilità di una ripresa o un’aiuto per poter sopportare la malattia, che in questo caso è nulla.
    Ho risposto così, ma non ho mai visto personalmente il caso, e posso quindi aver sbagliato.
    Se non sei d’accordo su quello che ho scritto sul mio blog, scrivimi le tue ragioni… sul blog.
    Buona serata.
    Quarc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...