Lezioni dal passato

Quanti di voi hanno seguito “Il Collegio” su rai 2? Io l’ho fatto, con addosso la curiosità di scoprire gli effetti di un esperimento sociale, che avrebbe avuto un impatto emotivo, rilevante, su un gruppo di adolescenti del 2017. Il Collegio S. Carlo Celana di Caprino Bergamasco, del 1566 e chiuso nel 2013, ha riaperto aule, camerate, cucine, spazi ricreativi, e altro ancora, per compiere un viaggio nel tempo ed offrire un’istruzione a tutto tondo, quella del 1960. Via tecnologia, cosmetici, accessori di qualsiasi genere, abiti o intimo attuali e cibi fast food, per cedere il passo alla rigida semplicità imposta dall’epoca, alle divise e relative acconciature, al menù spartano, con tanto di cucchiaiata di olio di fegato di merluzzo di prima mattina (la parte gastronomica sarebbe stata pesante pure per me che sono stata adolescente non proprio in quel periodo ma negli anni ’80). Lezioni non esageratamente impegnative (le mie le ricordo più corpose), canto e soprattutto economia domestica (ho fatto in tempo a fare qualcosa del genere in 1° e 2° media e, giustamente, da vera principessa, optai per la falegnameria piuttosto che fare a maglia o preparare una torta), il tutto con il traguardo finale del diploma. Recalcitranti, al pari di animali nati liberi e finiti in gabbia, dispettosi e insolenti, nel corso delle settimane hanno iniziato ad apprezzare la disciplina e la condivisione di una quotidianità che pone al centro di tutto il legame di amicizia. Il ritorno alla realtà gli ha visti piangere e regalare alle telecamere pensieri commoventi, zuppi di una nostalgia sbocciata precocemente, comprendere che il fare squadra, con il cuore, premia sempre. Si godeva di qualcosa di speciale, in quel passato che un ragazzo di oggi chiama “preistoria”, la comunicazione verbale non passava attraverso un messaggino (con le parole mozzate o deformate) ma anche attraverso un sorriso ed uno sguardo, il fruscio della carta, alla quale affidare un sentimento, si faceva musica e una macchia d’inchiostro tradiva emozione. Le regole nell’affievolirsi ci facevano sentire grandi e mordere un pane profumato di conquista! Mi manca il rumore della rotella che girava per comporre un numero telefonico, aspettare la domenica per vedere “Drive in”, la musicassetta da riavvolgere con una bic, l’uscita del sabato pomeriggio … mi manca tutto quel piccolo universo in cui risuonava, ovunque, la frase – finché vivi in casa mia si fa come dico io! –
– Carla –

Annunci

16 thoughts on “Lezioni dal passato

  1. mancano tanto anche a me il rumore della rotella che girava per comporre un numero telefonico, aspettare la domenica per vedere “Drive in”, la musicassetta da riavvolgere con una bic, l’uscita del sabato pomeriggio … 
    200 £ 3 canzoni nel kjuke box, i tornei improvvisati a flipper e calciobalilla…
    Mon dieu@Era una vita fa’!
    😨

  2. Due mondi così vicini da convivere nella stessa persona eppur così distanti, come chi si allontana dal luogo dove nasce e cresce e poi lo guarda da lontano con nostalgia perche ci si ricorda delle cose belle e non tutto il resto.

  3. Erano gli anni in cui l’amicizia cresceva tra un sorriso e l’altro, quando i valori della semplicità, del non apparire a tutti i costi , del sentirsi partecipi di un nucleo familiare erano quelli di tutti. Non ci si isolava con un cellulare in mano, si parlava di più. Bei tempi cara Carla. Un abbraccio sentito. Isabella

  4. Non ho seguito la trasmissione, e mi fa sorridere scoprire che si svolge nel collegio dove ha studiato un mio caro amico. Quanto alla nostalgia, mi sembra delle volte impossibile avere un bagaglio di vita così ricco e diverso …

  5. Che piacevoli ricordi e quanto mi arrabbiavo con papà. .. e si mi mancano quei tempi quando il sociale non era un social e le pubbliche relazioni erano fatte de visu e no de cell. O peggio ancora de tablet e siccome nn mi segui una volta sei bannata dal mio interesse espresso in like… ma che cagata di vita stiamo vivendo? Perdona il termine scurrile. Ma dove siamo arrivati? Cmq nn ho visto il programma è da un po he la tv nn mi da stimoli. Nn so perché

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...