Non ho capito!

Nonna Gaia, come d’abitudine, ogni settimana, invita a pranzo le sue amate nipoti, Letizia e Serena – è un modo per tenere vivo un legame d’affetto che, diversamente, rischierebbe di incrinarsi – ripete spesso, sapendo di tirarsi dietro le prese in giro delle due cugine. Sono occasioni per condividere la quotidianità, per confrontarsi, per consolidare un rapporto fraterno che le figlie uniche non sempre conoscono, per inzuppare le insicurezze, di chi s’apre al mondo, nella saggezza di chi di strada ne ha fatta tanta. Gaia accarezza la felicità, nel vederle tanto unite, nel sentirle ridere, nel guardarle divorare la sua inimitabile lasagna … nell’ascoltarle mentre si scambiano confidenze per poi domandarle un consiglio.
Letizia: Ieri sei andata a fare shopping?
Serena: Si, con mamma. Siamo andate nel nuovo show room che hanno aperto dietro casa mia, niente di eccezionale, te lo assicuro!
Letizia: Davvero? Ne hanno parlato fino allo sfinimento!!!
Serena: Gli outfit proposti creano solo look dozzinali
Letizia: Oggi ho discusso con mamma, si è infuriata per il lipstick viola e per troppo blush, fosse per lei, mi manderebbe in giro cadaverica, con un velo di lipgloss incolore.
Serena: Non accettano di vederci crescere!
Letizia: Vero, la mia mi fa pressing per sapere ogni virgola, diventa quasi uno stalker.
Serena: Nonna, cosa ne pensi?
Gaia le osserva, interdetta, in silenzio … pur non essendo “stordita” non ha capito nulla!!!Riavvolgiamo il nastro e diamo un aiutino alla nonna.
Shopping = Acquisti
Show room = Esposizione
Outfit = Completo di abbigliamento
Look = Stile
Lipstick = Rossetto
Blush = Fard, come lo si chiama da anni luce
Lipgloss = Lucidalabbra
Pressing = mettere sotto pressione
Stalker = Molestatore
L’uso della lingua italiana, siamo sinceri, le avrebbe concesso di formulare un pensiero.
Nonna sorride e, per sentirsi giovane, ai tempi con le due ragazzine, risponde: Ma che ne so! Finiamo di pranzare e poi ci facciamo un “Selfie” (la sola parola straniera che la televisione le ha fatto imparare per forza).
– Carla –

14 pensieri su “Non ho capito!

  1. 😀 adoro nonna Gaia, e’ delizioso questo racconto, ti abbraccio tanto cara, buonanotte e buona settimana, ❤

  2. Che bello Carla! Il mondo ormai va proprio così, frasi piene di “parolacce” prese in prestito da altre lingue (soprattutto inglese e americano). E cosa pensi dell’uso irmai imperante di “roadmap” invece di “piano”? Roadmap riempie la bocca e fa sentire dio in terra anche chi non è nessuno 😦

  3. Grande Nonna Gaia che con il selfie è al passo coi tempi!
    Basterebbe poco per agevolare il servizio alle persone più grandi ed invece si tende a metterle sempre più all’angolo 😦
    Un abbraccio Carla

I commenti sono chiusi.