Figli & FIGLI

Convincetemi del contrario, regalatemi anche solo un pugnetto di argomentazioni capaci di smontare certezze inossidabili … Sventolare bandiera bianca sarà più facile, perché non ne esistono! I genitori, pronti a vantarsi di non pendere mai da una parte (e qui pongo l’accento, sempre dalla stessa parte), intenzionalmente o no (anche in questo caso vorrei evidenziare che, a parer mio, sono consapevolissimi di schierarsi) lo fanno e, tra l’altro, sempre a discapito di quel poveraccio che non da rogne e si mette sempre a loro disposizione. Mi spiegate il senso? Il fratellino o sorellina, più piccoli, vandalizzano ogni proprietà del più grande, lo pigiano come un pinolo da pesto e cosa senti sgorgare dalla bocca dei genitori? – E’ piccolo/a porta pazienza, se reagisci gli fai male!Cerca di essere tollerante è una bambina! – Nano e stronzo, paracula assoluta … invece di conferire un bel rosso cardinale al loro sederino, giusto per educarli, li scusate? Non migliorano di sicuro se crescono convinti che con la prepotenza tutto è concesso, che per loro nessuna porta resterà mai sbarrata, che una bizza ripaga sempre. Giustificare ad oltranza, lodare ciò che è comunissima sufficienza, elevare ad una bellezza o genialità che non trovano riscontro, li accompagna ad una adolescenza in cui diranno che sono solitari per scelta, che l’essere selettivi porta a conoscere meglio se stessi, che non vale la pena di accompagnarsi con chi non è alla loro altezza. La verità? Non se li fila nessuno perché sono piacevoli come il Fuoco di S. Antonio, perché saccenza e ironia assente non giocano a favore di nessuno. Si ritorna sempre là, al genitore che ha buttato alle ortiche l’uguaglianza tra fratelli, che non ha detto un – Taci!– o un banalissimo – Non sei nessuno, continua così e non stupirti se, qualcuno come te, ti mostrerà chi sei! – La piantina, spinta dal vento di una protezione ingiustificata, non potrà che diventare un albero storto, una nota stonata in un pentagramma che la gente comune, udito una volta, non vorrà più sentire. I NO uccisi per un momentaneo quieto vivere trasformeranno i fratelli in sconosciuti impossibilitati a dividere lo stesso spazio. Chi li ha messi al mondo, per non smentirsi, continuerà a nutrire l’assurda pretesa che chi subiva da bambino sopporti ancora, che al vero “bacato” non venga mai tolta la sicurezza che solo le sue tasche contengono la verità, l’imbarazzante convinzione che nessuno possiede un tale carico di charme. Genitori che non hanno valutato il boomerang delle azioni, non accorgendosi mai del figlio dimenticato nell’ombra, di un silenzio che trasuda disillusione e sofferenza, nutriranno piccoli “pasticci” umani che, a loro volta, pregni di una perfezione inesistente, faranno la stessa cosa. L’equità allontana un insuccesso, irrigando l’amore tra fratelli … affidandolo al futuro più forte che mai.
– Carla –

Lei – Lui & Lui – Lei

Le festività natalizie dovrebbero esser targate “bambino” o “cresciuto equilibrato” e proibite, con l’applicazione di pene pecuniarie (da ricordare), affrancate con legnate (da non lesinare) alla fiumana di dementi che aprono la basculante della bocca solo per sparare le lettere dell’alfabeto alla rinfusa. I bimbi, quelli che non giungono dall’accoppiamento tra “tarati” che, ovviamente, inoculano idiozia, meritano di essere travolti dallo stupore perché, diciamocela tutta, da non “infettati” si è in grado d’apprezzare, sul serio, anche il più semplice regalino. Pensierino = Affetto ed è quanto basta per far fiorire un sorriso infiocchettato con un grazie! Babbo Natale dovrebbe perdere l’indirizzo di tutti quei piccoli mostri lagnosi che, grazie al pessimo esempio di taluni adulti, più hanno e più pretendono, ammorbando l’aria con capricci urticanti.  – Voglio l’iPad!!! – urlato da una caccola con le treccine grosse come la coda di un topo o da un pannoloso munito di ciuccio, che non sanno ancora né leggere né scrivere, è inaccettabile. Un bel iPuddu – Pallottoliere NO? Come scrivevo poc’anzi il morbo fiorisce rigoglioso nei pensieri dei cuccioli d’uomo quando, in precedenza, ha preso dimora tra i vicoli del mondo dei “riproduttori” che, a richieste esagerate e paranoiche, lasciatemelo dire, non sono da meno. Quando la martellante nevrotica è una Lei e non si hanno tempi di reazione tali da sfuggire ai suoi lacci, i discorsi hanno più o meno questo tenore: – Sei sempre il solito, mai uno slancio emotivo, un presente che parli di noi o un dono serio, importante. Mai, e ribadisco mai, qualcosa che sottolinei il nostro amore, il desiderio di trascorrere il resto della vita con me … Mi ami? Mi hai mai amata? Non facciamo, e non abbiamo mai fatto, nulla che ci unisca veramente! – premettendo che una che fa ragionamenti così, se fossi uomo, mi farebbe venire l’orchite o desiderare di diventare omosessuale, è la destinataria perfetta di un regalo che unisce “rilevanza economica e spessore emotivo” e che ho deciso di chiamare “INSIEME, FINO ALL’ULTIMO RESPIRO” (tempo al tempo e tutto vi sarà chiaro). Quando il cogl … ehmmm coleottero è Lui e zampilla la stessa sensibilità di un coccodrillo che trangugia i sassi per facilitare la digestione della preda o il romanticismo di un copulatore seriale che prende giri pure per una feritoia sul muro, il cadeau ideale, che non potrà deluderlo è il “CALDO E MORBIDO ABBRACCIO”.
bicesso  
Arreda, non è modesto e, soprattutto, nessuna delle sue amiche lo possiede. Il bi-cesso romantico sarà il collante di un grande amore?
sciarpa tetta  
Là dove si “scarseggia” compensa lei, la tetta portatile! Basterà a rendere appagante e sensuale il Natale del “monotematico  DOP”?
Io, giusto per essere sicura di cascare in piedi, mi metto in coda …
seksi sciok   
… lo confesso, devo essere sexy, devo esserlo per forza … perché il mio nome, Carla, è la variante di quello autentico, Charlize … Charlize Therrona!
– Carla –

 

 

Giù la Maschera!!!

Esistono individui inabili o, più probabilmente, disinteressati a ghermire il bello della vita, lontani dal trasformare il frutto di un errore in una ricchezza interiore, trincerate in un’imbecillità, non quantificabile, che costruisce la convinzione (solo loro) di essere nel giusto, che compiere scelte per le quali soccomberà qualcuno, non andrà mai ad intaccare l’integrità della coscienza. “Ottenere benessere”, la sola bandiera da sventolare, il resto fumo! Può andare in pezzi o macchiarsi una moralità (quella comune che urla il rispetto della sensibilità altrui) inconsistente o mai sviluppata? Direi di No!!! Chi nasce tondo non muore quadrato e matura, rigoglioso, nutrito da un demente egocentrismo che, alla lunga, sostituirà i vantaggi con un deserto immutabile e, assolutamente, meritato. Chi non ha anima SA di non averla, ne sono sicura, eppure, sente d’essere migliore di chi la possiede (e non la nasconde anche se graffiata o tumefatta, senza mai vergognarsi di tanta delicatezza) e da beato idiota soffre nel sentirla presa a calci o sanguinare copiosamente. Giù la Maschera!!! L’eroismo, quello autentico, è di chi gioca a carte scoperte, non ricorre ad ignobili macchinazioni per spingere all’angolo chi pensa nemico (e che in realtà non se lo fila affatto ed investe, sensatamente, il suo tempo per non perdersi il presente) ed esige, sempre, un vis à vis. E’ nell’animo abietto che alberga il sospetto e non dove l’amore satura ogni spazio, perché all’“infelice” sfugge un dettaglio, che poi tanto quisquilia non è, ovvero, che quel “mostro” che spinge all’assalto è solo la propria immagine riflessa su uno specchio. A taluni, la vita, urla a gran voce l’antidoto per guarire: Temi solo te stesso!!! L’assenza anche solo di 1 dei 5 sensi, in questi casi, fa davvero la differenza …
– Carla –

Emozionami! Tag – Ciò che non potete non aver letto!!!

untitled

Un grazie, con in coda uno “scuuuusaaaamiiii” luminoso, all’amica del blog https://ilcuoredibeatrix.wordpress.com per avermi nominata per il Tag “Emozionami” – Ciò che non potete non aver letto!!! e per il mio ritardo cosmico. Le regole di partecipazione sono:
– usare il logo
– far riferimento alla pagina che porta lo stesso titolo del Tag, ideato dalla stessa Dora Buonfino https://almenotu.wordpress.com
– citare chi vi ha nominato per il vostro articolo e specificarlo
– scegliere 10 articoli e 10 blogger che vi hanno regalato emozioni e spiegare il perché
– avvertire i blogger che hanno scritto gli articoli.
L’articolo che ha reso possibile la mia partecipazione è intitolato Animo Vs Ragione.
Veniamo a noi … Ho una premessa da fare, per alcune nomination non sono stata in grado di scegliere un pezzo in particolare perché i blog, nella loro totalità, meritano d’essere esplorati e vissuti.
http://tiferett.wordpress.com per la sua capacità di dare anima alle immagine, per tutte le volte che un suo scatto ha chiamato una mia lacrima e fatto vibrare i pensieri.
http://raccontidalpassato.wordpress.com chiunque trascorra del tempo tra le sue pagine mi darà ragione: è impossibile scegliere un pezzo! Magica come poche, geniale e non pienamente consapevole di esserlo, merita una vetrina infinita … Leggetela e mi ringrazierete!
http://tuttolandia1.wordpress.com che seguo da tanto e che ha la grandissima capacità di farti accarezzare i suoi pensieri e farti sentire il tic tac del suo cuore. Ogni sua pagina merita lettura, per questa ragione vi auguro una passeggiata tra parole ed immagini che non scorderete, tuttavia, ho deciso di sceglierne una che rende evidente l’amore di una mamma e l’importanza della famiglia. – Padre(i) e figlia(i) –
http://laurarosa3892.wordpress.com la cuoca del cuore, la principessa della gioia e dei sorrisi, una donna che ti prende per mano e ti fa conoscere la serenità della sua casa, l’amore che germoglia pure sui muri e Willy, un pelosone seduttore. Delle sue pagine ne ho scelta una particolare, dove ho incontrato la sua parte più intima e vera, un intreccio delicato di parole che sanno legare cielo e terra in maniera indissolubile. – Silvia –
http://rebeccaantolini.wordpress.com la creatrice di un blog dove mai nulla è scontato, dove il rispetto per il mondo che ci ospita e i piccoli amici pelosi è la vita. Scegliere un solo pezzo significherebbe mancarle di rispetto, per questo motivo vi consiglio di entrare nel suo universo rendendo omaggio, prima di tutto, alla Divina Tatanka, tenera modella senza pari.
http://calogerobonura.wordpress.com che non perdo mai di vista per il profumo della preghiera e la serenità che giunge dalla fede. Il pezzo che ho scelto è – La bontà cambia i cuori –
http://afinebinario.wordpress.com una donna “specialosa” che sprizza poesia, capace di tenermi compagnia nei momenti in cui il pensiero corre lontano senza meta. La pagina che vi suggerisco per iniziare il tour è – Quando sento che il cuore non batte vita –
http://quarchedundepegi.wordpress.com il suo blog è una nuova scoperta e ve lo consiglio, certa che non ne resterete delusi. La mia scelta è caduta su – Inutilità della medicina –
http://ordineecaos.wordpress.com uno scrittore-poeta che non sa cosa sia stare tra le righe e proprio per questo è interessante e mai noioso. Leggetelo e mi direte … – T’amo (dedicata) –
http://mairitombako.wordpress.com … adorabile, solare, riflessiva ed ospitale, impossibile passare a trovarla e non ritornarci …  – Il vento e il sole: le forse della natura … –
http://ilcuoredibeatrix.wordpress.com non potevo non menzionarla, anche se ha già partecipato ed è proprio lei ad avermi nominata. “Manine Sante” è il nome che ho scelto per lei, perché? Guardate quante cose meravigliose riesce a realizzare!
Un abbraccio a tutte le altre persone che seguo e la costanza con cui lo faccio vale quanto una nomination.
– Carla –

Love Winter TAG

lovewintertag
Ringrazio LadyFullMetal http://ladyfullmetal.wordpress.com il cui blog vale la pena di essere visitato, per due nomination, “Followiamoci TAG” e “Perché è nato il tuo blog TAG” e la grandissima Dama http://raccontidalpassato.worpress.com per la nomination per il primo tag. Al primo, particolarmente creativo, non posso partecipare vista la mia unica presenza qui, al secondo ho già partecipato … ma veniamo all’argomento richiamato dal titolo: Love Winter Tag.
Regole per partecipare:

Taggare e ringraziare chi ha ideato il Tag ( https://raccontidalpassato.wordpress.com/) e chi vi ha nominato (https://raccontidalpassato.wordpress.com/)

Usare l’immagine qui sopra per creare i vostri post

Rispondere alle domande

Nominare quali e quanti blog volete e comunicare la nomina

– Se vi fa piacere potete anche allegare delle foto alle vostre risposte come ho fatto io, altrimenti non è obbligatorio.

Domande:
Elenca i motivi per cui ti piace l’inverno.

Non impazzisco per l’inverno, diciamo che ho stretto con lui una sorta di “tregua” e se proprio dovessi trovare una ragione per amarlo, sarebbe per i visi dei bimbi, stupefatti per la magia del Natale.

Qual è il film che più ti fa entrare nel clima di questa stagione?

Autumn in New York con R.Gere e W. Ryder

Qual è il libro che più ti fa sentire in sintonia con questa stagione?

Zanna Bianca – Jack London

Qual è la canzone che ti ricorda di più l’inverno?

Last Christmas – Wham e Il mare d’inverno cantata da Ruggeri.

Cosa sono le cose che ami di più fare in inverno?

Stare un po’ di più sotto le coperte la mattina presto.

Qual è il piatto che preferisci mangiare d’inverno?

Come ogni creaturina incartapecorita, le minestre bollenti!

Dimmi la prima cosa che ti viene in mente legata all’inverno.

CALDARROSTE!

Qual è il tuo capo d’abbigliamento preferito per l’inverno?

Guanti & Morbide Sciarpone.

Un posto che ti piacerebbe visitare d’inverno.

Il posto “opposto”, ovvero, il paese più caldo della terra in quel periodo!

La cosa più bella che ti è capitata d’inverno.

Spero mi debba ancora capitare …

Nomination:

NOMINO CHIUNQUE PASSERA’ A LEGGERMI, questo Tag è troppo carino per non lanciarlo “lontano” e toccare tutti.

– Carla –