Insegnamenti della Vita

Sono stata iscritta alla “Scuola della Vita” quasi 50 anni fa e, crescendo, ho realizzato, pur non rendendomene conto nell’immediato, che le sue lezioni si sono fissate tra i pensieri e le piegoline del cuore fin dal principio, applicando sfumature durevoli, da non mettere mai in discussione. Cosa mi ha insegnato?

– In primis che di Vita ne abbiamo in dotazione una, solamente una!

– Che il tempo si misura soggettivamente, non oggettivamente, come evidenzia il trascorrere dei giorni, e che può essere paragonato ad un elastico, consegnato a ciascuno di noi, alla capacità di dilatarlo, ottenendo il massimo rendimento.

– Che i passi compiuti si possono osservare, voltando lo sguardo indietro, ma non ripercorrere, che il loro incarico non è il semplice spostamento ma il donare “padronanza” per evitare, in seguito, le buche di terreni sconnessi.

– Che il tasto “rewind” riavvolge il nastro dei ricordi, un nastro di sola lettura e che il miracolo dei “Contatti Momentanei” (di cui scrivevo qualche post fa) è figlio di un desiderio e della fantasia, della necessità di rimediare a carenze per le quali non esiste rimedio.

– Che una ruga o un capello bianco rappresentano il fascino di un percorso, la saggezza immagazzinata e non la vecchiaia.

– Che stanare il coraggio e la fermezza per affrontare un ostacolo, fisico o emotivo, accresce le possibilità di sormontarlo.

– Che “azioni e parole” sono boomerang destinati a tornare nelle mani del mittente.

– Che impedire alle negatività di prender residenza nell’anima, offre nuove occasioni di gioia: chi “rimuove” non è lento a capire, semplicemente, ha cura di se stesso.

– Che l’amore più genuino è quello dei bimbi e degli animali, lontano dal fetore del “do se mi dai”!

– Che i “No motivati” o imporsi non riflettono egoismo o cattiveria, quanto l’umano difendersi e il tentativo, benevolo, di illuminare situazioni buie.

– Che la genitorialità non è solo biologica.

– Che la paura di esporsi accumula rimpianti.

– Che l’albero della Vita germoglia ciclicamente, donando sempre nuovi frutti.

L’elenco è lungo … ad ogni cuore il compito di scrivere il suo!

– Carla –

Annunci

31 thoughts on “Insegnamenti della Vita

  1. io inizio a scontrarmi con i primi piccoli ostacoli della crescita delle mie bambine…scontri quotidiani con la realtá. Oggi la grande ha messo l’espansore palatale e tra la pulizia e domani il girare l’ingranaggio con la chiavetta,sono agitatissima. e si…la vita é anche questo,un farsi carico giornaliero di responsabilitá

  2. Io questo post lo copio di sana pianta con firma della sibilla cumana compresa (la tua ovviamente), lo stampo e ne faccio quadretti che metterò in casa a Studio e se mi dai il permesso la rebblogo pure !
    Sei la mia coscienza e frutto della immaginazione il tuo blog e quindi sono affetta da schizofrenia oppure sei colei che dice cose che io a volte mi tengo perché penso impopolari ???? In ogni caso, sei la mia sibilla perché tra le righe del post di oggi un tuo pensiero mi ha risolto un dubbio!
    😀 ❤ ❤ perché non vivi qui vicino … quanto vorrei :,-(

    • Non puoi capire la gioia che mi danno le tue parole, sto piangendo come una cretina! Non ho parole perché non esistono, per ringraziarti. Puoi mettere le mie parole dove gradisci, non posso esserne che orgogliosa, chiunque passerà di qua, grazie anche a te, e troverà un sorriso, mi farà stare bene. ❤️

  3. L’ha ribloggato su Il Cuore di Beatrix Creazioni a maglia ed uncinettoe ha commentato:
    Non posso non condividere con voi questo articolo !
    Da oggi in poi chiamerò Carla la mia ‘Sibilla Cumana’, pertanto, in attesa del mio prossimo tutorial (molto carino e semplice) prendete spunto, riflettete e fatene tesoro, la saggezza non è mai troppa.
    Tutto ciò ve lo dico con il Cuore ma anche con la Mente, a buon intenditor…
    Dolce serata di venerdì a tutte le meravigliose persone che mi seguono ❤

  4. Credo che tu abbia imparato molto e molto bene. Sopratutto la vita ci insegna, dovrebbe insegnarci, a guardare intorno a noi e capire ‘dentro’ il nostro prossimo cosa si muove (e si commuove).

    sherabbraccicaricari

  5. Bellissimi spunti di riflessione Carla, ciascuno dei quali meriterebbe un articolo dedicato. Mi piace in particolare quando parli di pensieri e azioni come boomerang, quando dici che la paura di esporsi genera rimpianti (carpe diem!), che l’amore più genuino è quello dei bambini (piccoli) e che l’albero della vita germoglia ciclicamente (quante stagioni ho vissuto!).
    Un pensiero particolare sulla genitorialità. Da sempre si sentono troppi luoghi comuni su questo tema e si continua a pensare per stereotipi, salvo poi vedere madri che ammazzano i figli, padri che ammazzano madri e altre mostruosità. Ciò che conta è solo che ci sia l’amore e se due persone dello stesso sesso si amano e desiderano formare una famiglia, a mio avviso, andrebbero premiati e non osteggiati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...