Figli del “Cuore”

Sfogliare le pagine dell’animo è un gesto intimo, intrecciato al pudore, alla necessità di difendere la parte più fragile di noi ed è raro, quando di tratta di sentimenti “insoliti”, trovarsi nella condizione di farlo palesemente, senza morire soffocati dall’imbarazzo o torchiati dai dubbi di aver messo in vetrina qualcosa di non semplice comprensione e immediato da giudicare. Il cammino nelle strade della vita si scrive, si racconta con la bocca impastata di sogni, s’insegue incuranti delle abrasioni e ferite, si guadagna guadando corsi di sudore e lacrime, si accetta con rassegnazione o si attraversa velati di gioia e fortuna. L’ultima spiaggia, sulla quale è calato il tramonto, a coprire un eterno e malinconico inverno, inaspettatamente, si sveste d’ogni ombra, mostrando le meraviglie che il sole estivo non risparmia. La speranza di affidare al futuro il corredo genetico ricevuto in dono, di sgominare la morte, di rifletterci in uno sguardo che ci somiglia, assaporando la dolcezza delle parole “Mamma & Papà”, negati, avvizziti, eclissati in un pensiero o naufragati in un desiderio, ghermiscono la realtà, d’improvviso … La natura nega e l’amore insiste, gestendo una gravidanza folle che non ha tempi, distante da ogni logica e che da alla luce il “Figlio dell’Anima”, a cadenzare, diversamente, magicamente, il vivere. Un sentimento “adulto” modifica le prospettive, consentendo di ritrovarsi in tratti somatici, spesso, opposti, eppure identici, di amare giovani uomini e donne con la pienezza materna e paterna, come se avessero fatto, da sempre, parte del quotidiano. Ragazzi, cresciuti splendidamente da chi ha ricevuto la grazia di averli concepiti, educati, sostenuti, accompagnati ogni giorno, figli di persone a cui esprimere gratitudine per aver insegnato loro ad offrire, a mamme e papà “adottati”, la felicità di un sogno che s’avvera. Due occhi azzurro mare, una riccia cascata di capelli biondi ed un sorriso che non si spegne mai, la cornice di una personalità che, nella mia vita, fa la differenza … Che altro aggiungere? Bastano 4 parole – “Sha”, ti voglio bene! –

– Carla –

Annunci

21 thoughts on “Figli del “Cuore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...