“La frequenza dei ricordi”

Gironzolando in rete, guidata dalla mia ormai nota curiosità infantile, oggi ho scovato questo video https://youtu.be/B93IQgBhf6k . Non so dire se sono stata suggestionata dalla sola eventualità che l’audio includa la “frequenza” che stimola i ricordi o messa in ginocchio dal trasporto dei soggetti che si sono messi a disposizione per sottoporsi all’esperimento, di fatto, non ho dovuto attendere la fine per realizzare il “colpita e affondata”. Sono sempre stata convinta che i cassettini della memoria o le pagine del cuore s’aprono con la password di un profumo, di una melodia, con i colori di un’immagine nitida o nebulosa o vengano sfogliate dalla brezza di una risata, di una lacrima, di una o più parole che volteggiano nell’aria. Di solito, a me, accade così! L’aroma agrumato che sfuma alcuni dolci, ricordando le “sue” inimitabili ciambelle, dipinge il volto di mia nonna, una canzone “datata”, proietta sullo schermo dell’anima mia madre ragazza che, non paga delle ore di lavoro in ospedale, cantando, pulisce di gran lena ogni angolo di casa. Il vociare dei bambini per strada, una filastrocca senza tempo, la scintilla che accende il fuoco di un passato spensierato e gioioso, dove i volti di tante persone, “perse”, mi accarezzano con i loro sorrisi o il rispolverare una formula matematica, il frammento di una poesia, il biglietto, andata e ritorno, per una fulminea vacanza tra i banchi di scuola, per un pomeriggio “cioccolata calda e compiti” con il gruppo di studio. Vibrano, emettendo un suono muto, le corde di quel che siamo stati ed è quasi calpestabile la strada percorsa, palpabili le emozioni che pensavamo lontane o svanite del tutto. Siamo creta modellata dal passato, protetta dal presente e destinata ad arricchire il futuro. Non ho idea di cosa abbia dato il via alla “ rotta” appena giunta al suo epilogo! Commozione contagiosa? Ascolto inconsapevole della “frequenza”? Necessità umana di non perdere per strada pezzi di sé? Chissà!!! Posso solo dire di aver cercato e trovato qualcosa a cui tengo molto, di averlo srotolato e pensato che quegli occhi meritano un posto diverso dal buio cassettone.

– Carla –

Annunci

13 thoughts on ““La frequenza dei ricordi”

  1. Il video non mi ha fatto nessun effetto pero’ Carla mi basta sentire il profumo che usava la mia dolce mamma, sfornare la torta di mele per sognarla ad occhi aperti, un bacio tesoro, sei dolcissima, buona settimana, ❤

  2. Hai scritto cose bellissime, che mi hanno toccato molto… Anche io sono stata “colpita e affondata” , trovandomi a fine video coi lucciconi agli occhi… Non so da cosa sia dipeso, so che è accaduto… Grazie per questa condivisione.

  3. Condivido in toto le tue parole, ti confermo che niente al mondo, per cosa mi riguarda, ha la forza prorompete del potere evocativo di un profumo di qualunque genere, sia il ricordo sia bello che sgradito. Un post meraviglioso come sempre.

  4. Magari la frequenza potesse far ritornare ciò che ho perso con il coma…i ricordi sono tornati solo perr coincidenze: una parola, una frase, uno sguardo, a volte neanche l’immagine mi ha aiutato.

  5. Video a parte, mi basta poco per far partire il treno dei ricordi. Un oggetto, un profumo, anche una parola a volte. E si aprono le cascate. Oggi ad esempio ho parlato con un amico d’infanzia, che io ho sempre considerato un cugino, i nostri genitori si conoscevano da sempre ed erano amici, così lui è diventato mio cugino e i genitori per me erano come zii, anzi meglio degli zii veri.
    Beh è bastata la parola scuola e abbiamo parlato per ore, ricordando tanti aneddoti, tante persone che abbiamo perso di vista ma che ricordiamo ancora bene, altre che purtroppo nonostante la giovane età non ci sono più. Eravamo sulla stessa frequenza ed è stato bellissimo!! Grazie per questo post che mi ha fatto rivivere la giornata di oggi. Un caro saluto e serena notte carissima Carla!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...