Solo chi è idoneo …

Come non si nasce genitori e il buonsenso e l’amore insegnano, così, dovrebbe essere per l’adozione di un 2 o 4 zampe, una vita che non ti ha chiesto di far parte della tua e che, spesso, viene trascinata in un vortice di moda che scema, egoismo che cresce e prigionia a cui la vittima non può sottrarsi. Il nostro paese, per quanto concerne la difesa degli animali, è primitivo, quasi immorale, incapace di “gambizzare” e rendere inoffensive persone inidonee, amorevoli e sensibili come il selciato. Chi accoglie un gatto in un appartamento, facendo di 4 mura il suo micro cosmo, non può permettersi di trattarlo come un pezzo d’arredamento, lasciandolo sempre solo, con la ciotola dell’acqua sporca e semi vuota, l’umido annerito a macerare o il secco ad ammorbidire, di offrire un pagliericcio che puzza di circo e la lettiera in cui giocare, come un campo minato, ad “evita la cacca”. A differenza di quello che vive in giardino, libero di “scaricare” l’infame, fuggendo alla ricerca del vero amore, subisce, adattandosi al peggio per non morire. Sia chiaro, morirà comunque, consumato da infezioni e piagato nel cuore! Medesimo discorso per il cane, bisognoso di attenzioni materiali e affettive, di una vita vissuta in nome dell’amicizia e non del capriccio di un momento. Mia sorella, mamma di tutti i piccoli amici bisognosi di scaglie di cuore, di recente, ha accompagnato alla fine della sua vita un cane. Onestamente, penso a lei come al solo amore che abbia mai avuto, alla figura materna che si sostituiva a proprietari distratti e poco propensi a privarsi di qualcosa per la sua serenità e le cure. Era lei a medicarla se si faceva male, a tenere in perfetto ordine i contenitori di acqua e cibo, ad occuparsi della sua igiene e a curarla, non badando a spese. È così strano chiedersi – perché cazzarola l’hanno voluto se non avevano nessuna intenzione di considerarlo un membro della famiglia? – A persone del genere dovrebbe essere proibita la convivenza con non umani di ogni razza! Come? Si dovrebbe poter denunciare in assoluto anonimato (eventuali ritorsioni non vanno escluse), il Veterinario dovrebbe avere il potere intoccabile di sottrarre chi soffre, destinandolo a chi conosce l’affetto che intercorre tra uomo ed animale, iscrivendo i proprietari in una lista nera consultabile da chiunque. Il venditore saprebbe a chi affida un cucciolo, i canili ed i privati idem e, in caso d’inosservanza, alle forze dell’ordine spetterebbe il compito di chiedere pene pecuniarie o detentive (in ragione del caso) per entrambe le parti. Chi ama davvero li vive come fratelli o figli e penso non potrebbe chiedere di meglio!!! Buon Ferragosto, a tutti, “Miao, Bau, Cip cip” compresi.

– Carla –

Annunci

7 thoughts on “Solo chi è idoneo …

  1. Bravissima Carla, c’è chi prende un animale (gatto o cane che sia) solo perché in quel momento è di moda averlo, perché è la razza del momento, perché fa tanto “chic” e poi alla prima occasione lo scaricano in mezzo alla strada, lo abbandonano o non si curano per nulla di lui.
    No, queste persone non meritano di avere accanto animali affettuosi che sanno donare tanto, non meritano proprio nulla. Se si decide di far entrare in famiglia un nuovo componente si deve essere ben consci dell’impegno che ciò comporta, dell’amore che si deve donare, delle cure e di tanto altro ancora. Non sono oggetti dei quali, se ci si stanca, ci si sbarazza come se nulla fosse, sono essere viventi che soffrono, patiscono molto queste situazioni. O li ami veramente oppure lasciali a chi li vuole amare, non prenderlo solo perché fa pendant con il momento!!
    Concordo con te in toto carissima.
    Un abbraccio e serena notte. Pat

  2. Sono d’accordo con te ed estenderei la tua proposta anche nei confronti dei genitori. Bisognerebbe togliere i figli a tutti quei genitori che non li sanno educare, a quelli che gli lasciano fare qualunque cosa senza mai spiegargli cosa è giusto e cosa è sbagliato, a quelli che non curano l’igiene perché “così si fanno gli anticorpi” o “quello che non lo uccide lo rende più forte”. Bisognerebbe fare un corso a chi decide di diventare genitore per insegnare loro come si educa e ci si prende cura di un bambino e forse il mondo sarebbe un posto migliore con meno maleducati, incivili e idioti. Un saluto.

  3. Sono più cHE D?ACCORDO!!! Credo tu sappia quanto questo argomento mi stia a cuore. Non aggiungo altro.
    (se solo penso al nostroJo, a come era ridotto quando l’abbiamo preso al canile…dove era tenuto benissimo, ma prima? )

  4. Chi prende un animale in casa sa cosa prende, almeno ne dovrebbe essere consapevole. Quindi lo deve accudire e a mare con tutte le sue forze.
    Questo è il mio pensiero. Non prenderò in casa un cane o un gatto, non per egoismo ma perché potrei avere delle difficoltà a tenerlo curato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...