Amore Mio

Amore Mio, a qualcuno suonerà strano che ti chiami così … è solo perché non ti ha conosciuto e non ci ha mai visti insieme. Cinque anni non possono far calare la sera su un viale lungo tredici, su una vita condivisa dentro uno stesso animo, su un quotidiano che univa due mondi sulla traccia di un modo d’esprimersi universale, l’Amore. I tuoi occhi sapevano scavare, riuscivano ad intuire e il tuo “essere” consolare, avevi imparato anche a sorridere, arricciando gli angoli della bocca, a voltare il visino come un fidanzato offeso, quando non sentivi l’esclusività della mia presenza. Sei stato la mia famiglia, il sentimento che ha scaldato giornate madide di solitudine, il cuore che mi ha amata più di ogni altro animo … Ti amo, ti ho amato talmente tanto che ogni sfumatura di te mi accompagna ogni giorno, nelle piccole cose, nelle stranezze che colorano le strade, nei rumori che regala la notte, in uno sguardo che si tuffa nel mio e mi nutre. Vorrei poter riportare indietro il tempo, come le lancette di un vecchio orologio, guardarmi le dita impolverate e ritrovarti, poterti accarezzare, ancora e ancora, sentirti brontolare e ridere per tutte le volte in cui bastava dirti – dammi un bacio d’amore – per vederti offrire il nasino. Nel lasciar andar via una persona cara si dice, sempre, che si tratta di un arrivederci e non di un addio, che esiste uno spazio infinito in cui la vita riprenderà senza più scossoni. Voglia Dio che quel luogo sia già la tua casa e che io possa essere meritevole di viverlo, perché i nostri destini si possano unire e non dividersi più. Ti Voglio Bene Ciry … la tua mamma.   

 DSC00607   – Carla –           

“fmtech” AWARD very nice blog

fmtechavnb

Ringrazio i proprietari dei blog

http://cristinadellamore.wordpress.com

https://filippofabiopergolizzi.wordpress.com

per la nomination “fmtech” creata da http://www.fmtech.it/diario/fmtech-award/ . Le regole sono semplici: Utilizzare il logo, ringraziare, menzionare l’ideatore, esprimere, motivandole, 10 preferenze e avvisare i nominati.

Nominati :

http://laurarosa3892.wordpress.com Perché la dolcezza di Laura supera quella delle sue “creazioni”, sciogliendosi tra le parole e sbocciando in sorrisi.

http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com Per la poesia e la profondità del suo “essere”, sparso in un sentiero di parole ed immagini.

http://raccontidalpassato.wordpress.com Per l’originalità delle narrazioni, che spaziano tra realtà e fantasia, e il talento mai ostentato.

http://afinebinario.wordpress.com Perche Affy è Affy, una donna teneramente energica, capace di farti attraversare una lacrima e consolarti con una carezza invisibile.

http://squarcidisilenzio.wordpress.com Perché possiede il dono di accendere, in chi legge, l’interruttore della riflessione, mettendo in luce prospettive ignorate.

http://viaggiandoconbea.wordpress.com Gli angoli del mondo, attraverso il suo sguardo e le sue parole sono, sempre, bellissimi e alla portata di tutti.

http://calogerobonura.wordpress.com Perché, con lei, tutto  passa attraverso l’Amore di Dio!

http://sonoqui.wordpress.com Perché amo il suo modo di “poetare” e la ritengo degna di spazi immensi che la possano far arrivare al cuore di tutti.

http://tramedipensieri.wordpress.com Perché il suo vocabolario non conosce le parole “scontata” e “noia”.

http://rebeccaantolini.wordpress.com Rebecca ha occhi e cuore che guardano a 360° e amarla è naturale come respirare. Le sue pagine regalano un tuffo tra le emozioni più profonde, la curiosità per affrontare nuove scoperte e la tenerezza di un amore a 3: lei, Gianni e Divina-Pelosa!

http://ilcuoredibeatrix.wordpress.com Per omaggiare una manualità ed un gusto raffinato.

http://ipensierielepoesie.wordpress.com Perché leggere il blog di Marco arricchisce!

http://belindaraffaeli.wordpress.com La gioia ha i suoi occhi e il suo sorriso, il suo pensiero la vivacità per raccontare il quotidiano in tutte le sue sfumature.

http://giampi1961.wordpress.com Per i viaggi che attraverso le immagini si raccontano da soli.

http://anniecestmoi.wordpress.com Perché, entrando nel suo blog, scopri la “mamma” della porta accanto.

Sono 5 in più … peeeeerdonoooo!  – Carla –

L’ABC della felicità … di la tua!

margherita e prato

Patrizia e Vittorio, padroni di casa di due blog che seguo da sempre, nel commentare quello che ho pubblicato ieri, senza volerlo, mi hanno suggerito ciò che propongo oggi: l’occasione di regalare, a chi legge, una personalissima ricetta della felicità.

Regole: utilizzare il logo, menzionare l’ideatrice, ringraziare chi nomina, esporre il proprio ABC, nominare 10 blog, avvisare i nominati.

I nominati d’onore sono Patrizia http://patriziaphoto.wordpress.com e

Vittorio http://ordineecaos.wordpress.com che potranno pubblicare per tutti le loro ricette, gli altri 10 i seguenti:

http://laurarosa3892.wordpress.com

http://tramedipensieri.wordpress.com

http://sonoqui.wordpress.com

http://afinebinario.wordpress.com

http://squarcidisilenzio.wordpress.com

http://calogerobonura.wordpress.com

http://belindaraffaeli.wordpress.com

http://viaggiandoconbea.wordpress.com

http://rebeccaantolini.wordpress.com

http://raccontidalpassato.wordpress.com

Riporto il mio ABC:

Amati, a dispetto di un quotidiano fastidioso, dell’affanno che striscia tra i meandri delle incertezze, dell’amore donato ed avvizzito e di ogni altro sentimento distante dall’orizzonte.

Benda l’amor proprio ferito e, con cieca audacia, raccogli i detriti riversi sul sentiero, domando il destino.

Colma i vuoti e frantuma i silenzi, danzando al ritmo incessante di una ritrovata speranza.

                                              – Carla –

L’ABC della felicità

Amati, a dispetto di un quotidiano fastidioso, dell’affanno che striscia tra i meandri delle incertezze, dell’amore donato ed avvizzito e di ogni altro sentimento distante dall’orizzonte.

Benda l’amor proprio ferito e, con cieca audacia, raccogli i detriti riversi sul sentiero, domando il destino.

Colma i vuoti e frantuma i silenzi, danzando al ritmo incessante di una ritrovata speranza.

                                                               – Carla –

TAG … CHE PASSIONE

passione

Un Grazie a Franca, grande padrona di casa di un  blog che seguo da tempo e al quale sono molto legata http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com per un tag tutto al femminile. Le regole restano invariate, utilizzare il logo, ringraziare, rispondere, nominare, avvisare i nominati. 

Domande e Risposte:

Quale è il tuo profumo preferito?

Non ne ho uno perché, essendo allergica, la mia cute non li tollera. Utilizzo, dopo ogni doccia o bagno, l’olio di mandorle dolci, inodore, (la mia pelle secca non può farne a meno) al quale aggiungo la mia essenza preferita, il sandalo.

Quale è il tuo smalto preferito?

La base è sempre la stessa, il “trattamento rafforzatore per unghie che si sfaldano” di Bottega Verde da coprire, raramente, con colori un attimino insoliti come il giallo, il blu, il verde, il viola, il grigio o il nero …

Quale è la tua palette preferita?

Non sopporto gli ombretti o il mascara “colorato” (uso quello trasparente) perché ho la pessima abitudine di toccarmi gli occhi quando sono stanca e il risultato è vergognoso.

Quale è il tuo rossetto preferito?

Utilizzo solamente il burro di cacao acquistato in erboristeria. Il mio preferito è al burro di karité e camomilla.

Quale è il tuo libro preferito?

La Sacra Bibbia!

Preferisci acquistare in negozi o online?

Dipende, alcune cose è difficile reperirle vicino a casa.

Nomination:

http://raccontidalpassato.wordpress.com

http://afinebinario.wordpress.com

http://viaggiandoconbea.wordpress.com

http://squarcidisilenzio.worpress.com

http://rebeccaantolini.wordpress.com

http://belindaraffaeli.wordpress.com

http://calogerobonura.wordpress.com

http://patriziaphoto.wordpress.com 

http://melodiestonate.wordpress.com.

http://tuttolandia1.wordpress.com

http://sonoqui.wordpress.com

                                 Un abbraccio ….      – Carla –

Sorelle

Io e mia sorella, negli anni, abbiamo scoperto di essere amiche, migliori amiche! Di lei amo la costanza nel fare sport e tenere al meglio il fisico (oltre che l’anima), la forza e la determinazione con cui affronta le battaglie per difendere gli animali, il tempo che toglie a se stessa per sfamare e curare quelli randagi (trovando, tempestivamente, persone amorevoli pronte ad adottarli), la generosità con cui si spende per aiutare chiunque versi in difficoltà. Adoro tutto di lei, proprio tutto, ma in particolare l’ironia che vien fuori con fesserie “veeeeraaaamente” assurde! Le follie attraversano il suo pensiero e non ci vuole troppo tempo perché si trasformino in occasioni da “click”. Le è bastato navigare in rete, con il suo smartphone, mentre si regalava due ore di relax al mare, leggere della ragazza che non si depila da anni (trovando naturale rispettare madre natura) per mandarmi l’immagine della tipa e due scatti appena sfornati, con tanto di commento.

yasmin3  – Yasmin non si depila da anni e spinge noi donne ad accettarci al naturale, io mi sono adeguata, tu che fai? –

ascella con algheinguine con alghe  – Cara sorella, pensavi di avere tra le mani una primizia? Hai preso un granchio, eccoti Paloma che segue la corrente pilifera già da qualche mese! –

paloma_peli Per quanto mi riguarda, non mi sento di accodarmi, mi faccio kakare abbastanza, già così, con la pelliccia rischierei di essere impallinata perché confusa con un cinghiale.   – Carla –

 

La simpatia dell’UMILTA’

L’ostentata presunzione di sé o il vanto sfacciato dei propri cari, perdonatemi, non li digerisco proprio! Sorrisi plastificati, sguardi compassionevoli e monconi di discorsi insensati che, il pensiero “stonato” di chi li articola, crede l’innalzino, svilendo chi ascolta, non possono trovare ospitalità nel mio stesso spazio. – Come faccio la lasagna io, ahhh, nessuna! – Ehhh certo, hai vinto l’unica edizione mondiale di Master Chef! – Mio figlio? Tutti 9, i compagni si fanno la guerra per stargli vicino e copiare … – Sarà pure bravo ma non è la reincarnazione di Leonardo da Vinci, suvvia, frequenta le scuole medie e il programma scolastico non richiede scoperte in grado di mutare il destino dell’umanità. – Mamma mia, se indosso qualcosa di attillato non faccio vita, gli uomini sono avvoltoi! – Et voilà la femme fatale. In un oceano di “rospacce” repellenti una divinità senza pari! – Da ragazzino ero una promessa del calcio, la serie A sarebbe stata mia … – Fortuna che hai smesso o la carriera de “Er Pupone” non sarebbe stata la stessa. – Quella strega della commessa mi ha regalato dei campioncini di crema per combattere la cellulite, ti rendi conto? A me! – E’ arrivata la donna dagli specchi in ciliegio e dalle taglie falsate, un’autentica “BarbaPapà” che si strizza in una 42, bagnando con l’acqua santa le due taglie in più, quelle che la renderebbero gradevole e non ridicola. La realtà vede una cuoca ottimista, una mamma con una spiccata fantasia, una donna miope e tronfia, un bugiardo patologico e una maga nel distorcere il vero, persone incapaci di rendersi simpatiche, avvinghiate ad una altezzosità inattaccabile. La modestia porta a stringere tante mani, a perdersi in abbracci sentiti, ad essere messaggeri di gioia e a vivere un perenne scambio di fratellanza. Nessuno sano di mente sbandiera la sua “gnocchitudine”, pubblicizza la danza sfrenata dei suoi neuroni o rende spinoso il cammino di chi dice di amare presentandolo indigesto. E per la serie, un bagno di umiltà: Ho 49 anni, ogni tanto, con un “ritoccatore”, spennello i 4 capelli bianchi che sbucano dal contorno viso, mi porto addosso minimo 6-7 kg di gioiosa adipe e, diverse sere a settimana, regalo sorrisi a chi mi vede rantolare in corsa. Io e la Bellucci siamo agli antipodi ma questo non mi impedisce di volermi bene da morire!

                                                                     – Carla –

La Staffetta dell’Affetto … chi mi segue?

ff 002

“La mia fantasia, stasera, indossa delle coloratissime scarpette da running e, per dar conto al cuore, che crede nella forza dell’amicizia, inizia a correre una “Staffetta” immaginaria che mi piacerebbe riuscisse a toccare un numero di mani impensabile” … Scrivevo così, diversi mesi fa! La mia iniziativa non ha avuto un gran seguito, però, da vera sarda (la testa di granito non mi manca), piacendomi ancora parecchio, non demordo. Riparte, in una versione leggermente modificata. Le regole? Poche, semplicissime:

Utilizzare l’immagine iniziale.

Menzionare chi l’ha ideata ( https://ladimoradelpensiero.wordpress.com ) e ringraziare chi l’ha consegnata.

Dedicare un pensiero affettuoso, a scelta, a 5 bloggers, sperando, proseguano la “corsa”.

Avvisarli della consegna.

Il mio dono è il seguente:

La storia insegna che l’unico modo di rispondere alla violenza è la violenza. La sola soluzione possibile sarebbe quella di sostituire all’uso delle armi l’uso della parola                                – Norberto Bobbio –

Consegno la “Staffetta” a:

http://laurarosa3892.wordpress.com

http://viaggiandoconbea.wordpress.com

http://afinebinario.wordpress.com

http://sonoqui.wordpress.com

http://tuttolandia1.wordpress.com

http://calogerobonura.worpress.com

Sono sei ma io posso ahahahah! Baci e serena corsa …       – Carla –

Summer Tag 2015

 summer-tag

IrisePeriplo hanno ideato questo simpatico nuovo Tag estivo e le amiche dei blog

http://raccontidalpassato.wordpress.com

http://viaggiandoconbea.wordpress.com

http://afinebinario.wordpress.com sono state infinitamente carine a nominarmi.

Regole:

Citare il Blog che ha creato il Tag e quello che vi ha nominati

Inserire come immagine principale quella che vedete qui sopra

Nominare 5 blog e avvisarli di averli taggati

Raccontare le vostre preferenze estive, iniziando con Abiti, Calzature e Creme solari. Continuare con il piatto estivo e il gelato preferito. E per ultima la vostra canzone dell’estate per Eccellenza.

Abiti : non amo gonna o camicia, quindi, opto per abiti leggeri e non cortissimi (in ragione dei 20 anni passati da un bel po’) e, se non sforo col peso, con maggior trasporto verso i “tubini”. Adoro le maglie e i pantaloni, mi fanno sentire libera, e i colori accesi in particolare d’estate!

Calzature : con il mio benedetto 33 e ½ – 34 mi devo arrangiare come posso, lasciando da parte gusti e pretese.

Creme Solari : scelgo con molta cura i solari, avendo una pelle che sopporta bene il calore del sole ma si disidrata in maniera assurda. Protezione media per il corpo e alta per il viso, sempre!

Piatto estivo : una fresca caprese!

Gelato : non sono particolarmente golosa di gelati, il mio preferito, le rare volte in cui lo mangio, è “menta e liquirizia”.

Canzone dell’estate : “Quando tramonta il sol” di Ivan Cattaneo, 1984.

Nomination :

http://ancorase.wordpress.com

http://squarcidisilenzio.worpress.com

http://piperitaomenta.wordpress.com

http://sherazade2011.wordpress.com

http://belindaraffaeli.wordpress.com

Baci …                 – Carla

I MIEI FILM PREFERITI dalla A alla Z – Tag

premio

Le regole per partecipare sono le seguenti:

Citare l’ideatrice del tag, ovvero La Polly e

il blog che vi ha taggato: http://tuttolandia1.wordpress.com , lo spazio di un’amica che accosterei ad una esplosione di colore e alla brezza della riflessione.

Mantenere l’immagine all’inizio di questo post.

Elencare in ordine alfabetico i film che vi piacciono di più (ad ogni lettera dell’alfabeto corrisponde l’iniziale del titolo del film).

Taggare 5 o più blog.

Avvisare i nominati.

I miei film preferiti non rispettano un ordine alfabetico quanto i viali dei ricordi e della morale, il calore dei desideri e la ricerca umana (non di tutti) di romanticismo e voglia di ridere di gusto.

1966, Incompreso di Comencini

1968, Giulietta e Romeo di Zeffirelli

1989, Harry ti presento Sally, con Meg Ryan e Billy Crystal

1993, Insonnia d’amore, con Meg Ryan e Tom Hanks

1998, C’è posta per te, con Meg Ryan e Tom Hanks

2004, Rita da Cascia, con Vittoria Belvedere

2006, La Sacra Famiglia, con Alessandro Gassman

2013, Un fantastico via vai di Pieraccioni

2013, Amiche da morire, con Gerini, Impacciatore e Capotondi

Taggo i seguenti blog:

http://ipensierielepoesie.wordpress.com

http://silvia23459.wordpress.com

http://afinebinario.wordpress.com

http://laurarosa3892.wordpress.com

http://susabiblog.wordpress.com

http://giardinointeriore.wordpress.com

http://animescritte.wordpress.com

http://lietta60.wordpress.com

http://guidosperandio1a.wordpress.com

http://cristinadellamore.wordpress.com

http://skayrose59.worpress.com

Sogni d’oro …                         – Carla –

La “Cattiveria”

Se la “Fortuna” decide di concedere riparo sotto la propria ala protettrice è probabile imbattersi in soggetti incapaci di provare spinte affettive, che non facciano parte dell’io, piuttosto che in individui che avvertono un sottile piacere nel danneggiare materialmente il prossimo, nell’esercitare un potere maligno che ne deturpa il corpo e l’anima. Ben venga l’apatia, l’essere grettamente ignorati anziché aggrediti dalla “Cattiveria”! Ma, in definitiva, cosa è la cattiveria? Secondo alcuni (affermati studiosi delle sfumature umane) sgorga dall’invidia, dalla soddisfazione che ne deriva nel metterla a tacere, da una congenita inettitudine empatica. Non sapersi calare nei panni del prossimo, non capirne i sentimenti, in effetti, chiude a riccio, isola, facendo viaggiare l’affettività a senso unico. La malignità è scritta nei geni? Pazzia pensarlo e, ancor di più, crederlo, eppure, il mio pensiero, più di una volta, accarezza questa teoria, facendola propria. Prendo una cantonata? Non si nasce “difettosi” per poi imputridirsi, sempre più, strada facendo? No? Allora, come mai il bene ricevuto non bagna un cuore brullo rendendolo fertile? Se assapori l’amore, e hai un minimo d’intelletto per realizzarne la bontà, perché non lo restituisci nella stessa misura? Chiaramente non sei interessato, giacché tutto ruota attorno all’egocentrismo, a un benessere che spartito non sazia!

– Carla –

Particolari “Bonsai”

49 anni, donna (poco sexy ma donna)

162 cm di altezza

50 kg di peso (e il naso di Pinocchio, “mentitore” seriale che insabbia i 6 di troppo … Scherzo, si vedono e sorridono, mentre io faccio le macumbe per augurar loro morte veloce)

e l’ultimo acquisto, un paio di scarpine comode nr. 33 e ½ : ho superato me stessa, scendendo sotto la soglia del ben noto “34”.

scarpa carlasuola scarpa carla

Che il buon Dio, nell’impastarmi, sia stato distratto dalla vivacità delle precedenti “creazioni” ed abbia perso di vista le “mie” proporzioni?       – Carla –

LIEBSTER Award

liebster-award

Ringrazio Marco, http://ipensierielepoesie.wordpress.com per il dono di una nuova nomination. Il LIEBSTER Award è un premio, ideato in Germania, che viene attribuito dai blogger ad altri blogger. Ha lo scopo di far conoscere i nuovi blog più promettenti ed è accompagnato da 10 domande a cui rispondere per farsi conoscere meglio.

Regole di partecipazione:

Utilizzare il logo

Ringraziare il blog che ti ha nominato

Rispondere alle 10 domande

Nominare altri 10 blog

Porre 10 domande

Risposte alle 10 domande:

Come descriveresti il tuo blog?

Come “la dimora del mio pensiero”.

Cosa vuoi comunicare con il tuo blog?

Le sfumature della quotidianità e dell’animo umano.

Cosa rappresenta il blog per te?

Un angolo tutto mio, dedicato alla riflessione a voce alta.

Cosa ha di bello il tuo blog per te?

Non sono in grado di rispondere, la domanda dovrebbe essere rivolta a chi mi segue.

Come scegli gli articoli del tuo blog?

Non li scelgo, nascono da soli.

Se non avessi aperto un blog cosa avresti fatto di diverso per esprimerti?

Mi esprimo scrivendo per me stessa! In passato ho scritto (mio malgrado gratuitamente) per qualche casa editrice.

Cosa sarebbe cambiato?

Non è cambiato nulla, ero e sono Carla.

Come sei arrivato alla decisione di aprire un blog?

Per avere un confronto diretto.

Quali tipi di blog preferisci leggere?

Mi piacciono i blog “artistici” a 360° e quelli in cui si respira il profumo dell’anima.

Qual è il viaggio più bello che hai mai fatto nella tua vita?

Quello, che non terminerà mai, tra i sentieri dell’IO!

Nomination:

http://zzzorro.wordpress.com

http://giardinointeriore.wordpress.com

http://nottambulo.wordpress.com

http://giacani.wordpress.com

http://unviaggioperdue.wordpress.com

http://animescritte.wordpress.com

http://lietta60.wordpress.com

http://guidosperandio1a.wordpress.com

http://cristinadellamore.wordpress.com

http://skayrose59.worpress.com

Le mie 10 domande:

Il tuo blog in 3 parole!

Nel commentare i blog degli altri ti trattieni o scrivi sempre la tua?

Ricevi un commento sgradevole, come reagisci?

Ferisce più il gesto o la parola?

Il talento è meritocratico?

Se il tuo blog fosse una spada che dona vittoria su chi o cosa la scaglieresti?

Un personaggio del passato, magicamente, apre un blog dall’aldilà. Chi vorresti leggere?

Rileggendo, dopo tempo, uno qualsiasi dei tuoi post cosa pensi?

L’ammirazione per chi segui, di tanto in tanto, si trasforma in una sana, sanissima invidia?

Un’immagine comunica nella stessa lingua delle parole?

Grazie, ancora, Marco ….                          – Carla –

Democrazia?

Non lo facevo da una vita, dai tempi della scuola … Cosa? Rispolverare le definizioni che individuano la linea di governo di un Paese! Nel “nostro” vige la Democrazia, ovvero quella concezione politica fondata sui principi della sovranità popolare, dell’uguaglianza giuridica dei cittadini, dell’attribuzione di diritti e doveri sanciti dalla Costituzione … Hhhhmmm, vogliamo fare una rapida analisi? “Sovranità popolare”? Se siamo noi i sovrani come mai le nostre rivendicazioni non hanno voce? “Uguaglianza Giuridica”? Se risponde a verità perché si assiste, sempre più frequentemente, all’applicazione di – due pesi e due misure – ? “Diritti e Doveri”? Utopia esageraaaata! Diritti mendicati e oltraggiati, ottenuti, per intercessione divina, con la stessa frequenza di un miracolo. Doveri imposti e ottenuti, spremendo fino all’ultimo sospiro d’anima. Democrazia? Denominazione inesatta, se applicata in questa maniera! Oligarchia, sistema di governo imposto da pochi, da un gruppo di persone (detto anche governo dei pochi) i quali comportamenti politici hanno più un interesse proprio che quello generale dello Stato. Non sentite il profumo di casa? Da quanto non ci viene chiesto a cosa aspiriamo, di cosa abbiamo bisogno, quali sono le reali priorità di chi non riesce a mettere insieme il pranzo con la cena o ricorda a stento la sensazione di un tetto sulla testa? L’importante è mostrarsi generosi e volenterosi, con le spremute di pensione e la schiena degli altri, a discapito del “fratello italiano” che, tendendo una mano, rantola fino a morire. Sei nomade o arrivi a bordo di un barcone? Non Produci nulla ed avanzi pretese? Per passare il tempo bevi fino ad essere satollo di alcool e, a bordo di un mezzo di trasporto, sbirilli le persone? “Spolveri” le abitazioni? Benvenuto!!! Lo squallore a cui si deve sottostare è acuminato, in crescendo, e pare inaccessibile un cambio di rotta. Siamo noi a persistere nelle scelte inappropriate, a non possedere la lucidità o forse le palle, per recidere il cordone ombelicale che ci dissangua. Se le preferenze fossero palesi ed solo chi le ha fatte dovesse rispettarle, la stupidità collettiva non ricadrebbe sulla gobba di tutti. Scusate lo sfogo …

– Carla –