Che naso!

 

Vi capita mai di vagabondare in rete per il solo piacere di trovare scempiaggini e riderne? Lo confesso, a me si! L’ultima follia sulla quale mi sono imbattuta è la “creatività olfattiva”, se così si può denominare, di un certo Signor Jeff Bennet che, per un’azienda di Chicago, ha creato le “Stinky” (termine che può essere garbatamente tradotto con “Fetente”), ovvero candele dalle “straordinarie” fragranze. Nauseato dalle profumazioni comunemente commercializzate e facilmente reperibili, ha pensato bene di elaborare l’odore del “cuoio”, della “matita”, del “legno” (e fin qui nulla di sconvolgente o rivoluzionario), proseguendo con quello della “erba bagnata” (estroso e divinamente vivo) e terminando con un trittico da ovazione, quello del “denaro”, del “sudore” e del “tubo di scarico”. Esiste qualcosa di più repellente dei soldi, toccati e ritoccati e, occasionalmente, custoditi in luoghi anatomici umidi e oscuri? Si può mai desiderare il salone di casa inondato dalla brezza di un’ascella invecchiata 36 mesi, nemmeno fosse parmigiano? Lo scarico incrostato può essere mai accostato ad un sussurro al Listerine? Il mio nasino gradisce arancio & cardamomo, cannella & chiodi di garofano, incenso & ambra, cedro & ginepro rosso e si stranisce in presenza d’inaccostabili olezzi … non sarò l’unica! Bennet, avviluppato da un estro crescente, in futuro, pensa di spingersi fino alle 200 creazioni! Auguriiiii!!!

“Scorreggia ai fagioli rossi & amarone della Valpolicella”? “Rutto alla nduja calabrese & stoner”? “Calzino post running”? Si accettano scommesse …                                           

– Carla –

 

23 pensieri su “Che naso!

  1. 😀 non mi viene in mente nulla adesso ma sei troppo forte, 😀 un abbraccio cara Carla, tvb, buonanotte e buon venerdi’, >3 ❤ ❤

  2. Nooooo, non mi rovinate le candele con fragranze puzzolenti!!!!!!
    Non sanno proprio più che inventarsi….buona giornata e sereno fine settimana, tornata la connessione 🙂

  3. Una creatività in preda ad un’agitazione interiore … caspita, occorre fermarlo però!
    Grazie per avermi fatta sorridere, un abbraccione Carla

  4. Posso capire che a qualcuno non piacciano fragranze troppo dolciastre….ma da qui ad un profumo di ascella o calzino post running ci corre!!!!!

I commenti sono chiusi.