L’aspetto fisico … una maledetta fissa!

ESSERE … ESSERE … ESSERE, belli a tutti i costi, con corpi da “top model” o da “gladiatori romani”, figure scolpite e tanto perfette da dare l’impressione di presentarsi artefatte. È questo ciò che desideriamo veramente, oppure, ci sentiamo quasi in dovere di non sfigurare davanti ai canoni estetici che c’investono ovunque ci voltiamo? La realtà, non prendiamoci in giro, è proprio questa, la continua violenza psicologica inflitta dalla visione di “bellissime” che, sulle copertine dei giornali o sui tanto apprezzati calendari, mostrano una fisicità tale da fare impallidire Afrodite, di uomini simili a statue greche, alle quali è stata data vita. E’ tutto reale ciò che viene proposto? La bellezza, chiaramente, non è sempre il risultato di manipolazioni chirurgiche o di elaborazioni fotografiche quanto una donazione di madre natura o l’effetto di sacrifici fisici estenuanti e di rinunce alimentari. Il “dono”, in ogni caso, va preservato dalla decadenza ad opera del tempo, perché nessuno, e sottolineo nessuno, può spacciarsi per un prodigio del creato senza impegno alcuno. Sotto i jeans, diversamente, non mancheranno il filino di cellulite, la pelle un pochino rilassata o la smagliatura e sotto la maglia la sexyssima maniglia dell’amore. Personalmente non so quale peso abbia sulla psiche il non sentirsi in piena armonia col proprio “involucro”, ho la fortuna di piacermi con le mie imperfezioni e la costanza per eliminare l’eliminabile. Amarsi è un dovere … la vita ci ha consegnato la “custodia” della nostra anima, sarebbe carino riconsegnarla, nel momento in cui dovesse richiedercela, non ridotta ad una carcassa che cigola e perde i pezzi. Aver cura di noi, patire per toccare un traguardo, in tante occasioni, porta dire – Ma chi me lo fa fare? – Chi se ne frega, la fetta di torta in più la mangio ugualmente! –  ad affrontare una camminata che richiede una volontà ferrea e l’intelligenza per recepire che la “pillola miracolosa” non può nulla se non regalare l’illusione di addormentarsi e risvegliarsi “graziati”. Mi rendo conto che, soprattutto da ragazzini, è poco allettante il posto in panchina mentre tutti giocano e conquistano punti, ma vale la pena di vivere un flash da divi e subirsi ciò che resta da relitti? Il miracolo può viaggiare sotto braccio ad effetti collaterali devastanti, imbucare vicoli oscuri con indicazioni da brivido come l’anoressia e la bulimia e concretizzare disturbi fisici senza ritorno.  È umano desiderare di piacere ma non a costo di rimetterci le penne, abbracciando l’idiozia allo stato puro! La scintilla, il magico interesse che richiama uno sguardo, che accende l’attrazione fisica non sono legati alle misure canoniche, 90-60-90, ad una muscolatura esagerata ma, più semplicemente, ad una reazione chimica che implode tra le pieghe dell’anima. È un sorriso, un modo di muovere le mani, la voce, lo sguardo, un dettaglio a far la differenza, a schiacciare tutto il resto. Il complimento più gradito non dovrebbe mai essere – Sei bella/o! – quanto – Possiedi fascino, personalità, dolcezza! – se non altro perché, come il bocciolo si schiude per offrirsi rosa e poi sfiorire, allo stesso modo, l’uomo è una divina creatura destinata ad arrendersi alla decadenza, che non avrà ripercussioni se ad accostarla non mancherà ciò che non ha età, la bellezza dello spirito. Detto questo, volteggio su me stessa (lasciatemi fare Wonder Woman, almeno con la fantasia), indosso indumenti da corsa e scappo, prima di ricevere una offerta Rovagnati per i cosciotti e dover condonare il lato B …

Carla

Annunci

25 thoughts on “L’aspetto fisico … una maledetta fissa!

  1. L’aspetto fisico diciamo che non è mai stato un mio problema…..la linea non l’ho MAI persa…..semplicemente perché non l’ho MAI avuta!!!!! ahahahaha che ci vuoi fare 🙂

  2. Quando ero giovane ero 50 kg, se prendevo l’influenza anche meno, e non mi piacevo, credimi, volevo ingrassare un po’, andavo a ballare e mettevo due gonne, 😀 Carla quando lo racconto a chi, a quei tempi, non mi conosceva si mettono a ridere perche’ adesso che sono lievitata, 🙂 come le mie torte, sono burrosa, un seno generoso, fianchi tondi, cosce belle tornite, se tendo a prendere troppo, per carita’, mi metto a dieta, faccio ginnastica, questo sempre, fa bene alla salute in generale, io curo tantissimo il mio corpo, sono sempre stata cosi’ ma non sono fissata! Le ragazze oggi esagerano, quelle gambe stecche, ma a chi piacciono, boh, sara’ la moda, mio marito mi adora enpenso che bisogna amarsi un po’ cosi’ come si e’, baci Wonder Woman, sei stupenda, lo sai vero!! 🙂

    • Io ho un sedere che odio, tipo brasiliana in estrema salute ma scarseggio balcone …. Hai presente le provole? La ciccina ben distribuita è per me il top … E smettila di dire “quando ero giovane”, fino a ieri avevi 20 anni …. Vergognaaaaaaaaa …. Tvb, baci

      • Che buone le provole, 😀 ieri avevo 20 anni, adesso no, va bene lo stesso, anche io tvb, baciotti carissima!!

  3. bellissimo post! mi è piaciuto legger anche i commenti delle altre donne! io, invece, sono una che ama la taglia 42 perché sono stata sempre magra e dopo 2 gravidanze ero un po’ lievitata! ho faticato per riaverla e per mantenerla vado a correre quasi tutte le mattine per circa 1 ora! faccio questo perché mi fa stare bene, sia fisicamente che psicologicamente, ma lo faccio solo per me…. così non devo rinunciare ad una fetta di torta ! ma ho la cellulite:-) …quella non mi abbandona mai! ❤

    • Io ho una 42, adesso ma la mia taglia è la 40, ho ripreso a correre da tre giorni, dopo averlo fatto senza troppa costanza. Ho corso per 4 anni di seguito, fino a due anni fa e la taglia era diventata una 38. Ho la fortuna di non aver mai conosciuto la cellulite, ma credo sia genetica, non ho smagliature, però non ho avuto figli e questo forse mi ha penalizzata meno. Tutto sommato, per avere quasi mezzo secolo ho la pelle di una trentenne … Ti confesso che essere desiderata non mi è mai interessato, fin da ragazzina, per far colpo con me dovevano coccolare la mia testa e stupirmi. Ti abbraccio

  4. Mia nonna, che era dell’800, definiva questa bellezza da te descritta, e che sembererebbe vada di moda perchè venduta a tanto al chilo a seconda di chi compra, “LA BELLEZZA DELL’ASINO” perchè sosteneva che tolta l’involucro esterno non c’è nulla che valga la pena. Personalmente, non mi sono mai posto domande del genere. La persona, uomo o donna, E’ UNA UNITà PSICO-FISICA, un insieme di interiorità ed esteriorità. Se si separano le due parti, inscindibile si ottiene ciò che diceva mia nonna. Ed io, manco a dirlo, sono d’accordo con lei!
    Ciao Carla. In ogni caso meglio essere belle dentro perchè è una bellezza che non sfiorisce mai!
    Buona serata. Osv.

    • Come si chiamava questa nonna saggia? Sai che anche i miei nonni erano della fine 800? Due 1897 e due del 1893 …. Che bello parlare di loro, mia nonna Elisa era bellissima, alta, mora, profumatissima e cucinava cose incredibili. Notte serena … Baci

      • Mia nonna Domenica era una gran donna, alta e magra andava a cavallo e mi voleva così bene che, credo di averlo raccontato, mi ha aspettato per vedermi per l’ultima volta e nella notte se ne n’è andata per sempre dopo avermi regalato il suo ultimo sorriso.
        Non ho mai più amato un’altra donna quanto ho amato e continuo ad amare lei! Caratterialmente ci assomigliamo, ho ereditato qualcosa del suo temperamento Serena e dolce notte, Carla. Un abbraccio. Osv.

  5. Ciao Carla, a bolte ci lasciamo influenzare dallo standard da cui che dice cosa e bello o brutto.. io ho giorni dove mi vedo bella poi giorne dove mi vedo brutta…credo che sia normale… Pif

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...