– Poliamore –

Trasparenza ed integrità, consapevolezza ed accettazione, la preferenza di un percorso personale, temporaneo o duraturo, che ha come fulcro un’eticità che mai verrà meno, è quanto sostengono i “praticanti” del Poliamore. Relazioni multiple, sentimentali e/o sessuali, vissute nello stesso lasso di tempo da soggetti consenzienti, aventi chiare le dinamiche di un singolare stile di vita. Sono una bigotta, eh sì, lo sono proprio, perché la mia morale, il senso che, da sempre, attribuisco ai rapporti interpersonali non contempla una promiscuità, affettiva-passionale o anche solo fisica con più di un patner, per la quale rimediare “attenuanti”.  – Non tradisco, giammai, sono Poliamoroso/a! – Rispetto, anche se non lo comprendo, pensando alla pochezza del mordi e fuggi, di sterili allenamenti tra le pieghe delle lenzuola, il/la single che non si nasconde dietro una etichetta, ma vive non inseguendo il futuro e non escludendo d’incontrare l’anima che lo/a completa con cui progettare a lungo termine. L’amore non è forse un sentimento esclusivo? I coinvolti, da quel che ho potuto intendere, si sentono appagati emotivamente e, non di rado, intimamente legati ad ogni componente, amando. Caspita, sentirgli addosso ancora l’odore di un altro/a non gli fa girar le balle tanto da aprire un eliporto? Analizziamo il lato pratico … se capita che una pancia lievita, perché capita, alla faccia della pillola e di un impermeabilino griffato, come si risolve? Alè, una sbicchierata dopo il test del DNA? Se uno dei poliamorosi non gode di una salute intima ottimale e non lo pubblicizza per imbarazzo, in nome di un amore libero si divide anche un’infezione? Tralasciando quelle che sembrerebbero futilità contenibili … che fine miserabile fa l’Amore, quello stato di grazia assoluto che fonde due anime e genera nuova vita? Poliamore, una scusa per sbocconcellare in più piatti e non sentirsi giudicabili?

Carla

 

Annunci

The Very Inspiring Blogger Award “2”

Immagine

Ringrazio, con un sincero abbraccio virtuale, l’amica Viola, creatrice del blog http://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com per questa nuova nomination.

Regole:

1. Ringraziare il/la blogger che vi ha nominato

2. Elencare le regole e visualizzare il logo del premio

3. Condividere 7 fatti su di voi

4. Nominare 15 blogger e notificargli la nomination

Sette nuove finestrelle aperte sul mio mondo:

Non sopporto le persone ingrate, premettendo che la gratitudine è un sentimento puro che non prevede tornaconti materiali.

La vigliaccheria è una delle caratteristiche che più mi schifa!

Il talento altrui, quello particolare, mi stupisce ed emoziona e mai mi fa provare invidia.

Ci sono voci che accarezzano l’anima, la mia vibra per quella di Alex Baroni.

Non metto il profumo, avendo la pelle sensibile, ma non rinuncio alle essenze … adoro quelle maschili.

Pur non avendo frequentato le elementari con Noè, so ricamare. Sono fantozziana con in mano i ferri e l’uncinetto … certi buchi!

Non so trattenere lo straripare di coccole quando m’imbatto in amici pelosi o altro, nemmeno se sto per strada e non ho mai visto prima i loro papà o mamme.

Nomination:

http://lothlorienr.wordpress.com

http://patriziaphoto.wordpress.com

http://orofiorentino.wordpress.com

http://vittoriot75ge.wordpress.com

http://gallicharl.wordpress.com

http://nicolettadematthaeis.wordpress.com

http://tuttolandia1.wordpress.com

http://venereisterica.wordpress.com

http://squarcidisilenzio.wordpress.com

http://ludmillart.wordpress.com

http://susabiblog.wordpress.com

http://ospiteincallita.wordpress.com

http://gattofebbraio.wordpress.com

http://ipensierielepoesie.wordpress.com

http://chezliza.wordpress.com

Grazieeee!     – Carla –

Chi s’accontenta …

Alcune volte, per me, trattenere una risata è davvero difficile … Le attività commerciali, anche le più piccole e sempre più spesso, tentano di smorzare la noia dell’attesa spandendo nell’aria la gioia del miscelarsi delle note musicali. Stamani, molto presto, ero in coda in panetteria e due uomini, sulla quarantina, non lontani da me, chiacchieravano fitto fitto, quando, ad un volume da “amplifon” è iniziata una canzone italiana parecchio ironica e ahimè veritiera. Uno dei due, rivolto all’altro, ha esclamato, con un visino inzerbinito – Anche una canzone può ricordarti che hai fatto una scelta da vero cxxxxxxe! – Ho riso, d’istinto, e incassato la mia quotidiana brutta figura, eh già, colleziono anche quelle! La canzone è questa

http://youtu.be/qe1gSaBcOzs

Che dire? Chi s’accontenta “gode”? Seeee, nelle favole … Chi s’accontenta “implode”! Piuttosto che scontare un ergastolo da innocente non è più salutare darsi alla raffinata arte della falegnameria?

Carla

Ma quando arriva il traguardo?

Sono partita così … il due Giugno, dopo qualche ora al mare e una leggera inquietudine nel vedere la mia nuova dama di compagnia, “Donna Trippetta”, avvinghiata a me, distesa al sole! Un “Cotechino”, spennellato di crema solare, avrebbe suscitato curiosa simpatia ed emanato carica erotica maggiore, eh sì, non avendolo mai fatto, non ho caldeggiato il rituale “prova costume” o mi sarei resa conto, nell’immediato, d’indossare splendidamente solo le infradito. Che saranno mai un po’ di chilozzi di troppo? Fanno la differenza … la fanno e come!

Immagine

Esaminando la foto, anche se scattata con un cellulare, e trascurando l’assenza totale di un minimo di restauro (la Cappella Sistina richiederebbe tempi meno lunghi) perché è chiaro che in spiaggia non si va “stuccati”, riesco a vedermi anche meno “mitile”. Ho idea che la posa tattica, anti-imbarazzo, a noi donne venga naturale, quale istinto di sopravvivenza e a salvaguardia dell’estinzione … il lato migliore, è risaputo, aumenta le probabilità di pesci in rete. Diamine, almeno uno dovrà pure restarci incastrato! Elucubrazioni malsane a parte, ne va di mezzo la salute, le articolazioni che cigolano come un mobile della nonna, la fatica del muoversi portando addosso una perenne fagottata di roba acquisita per negligenza. Erano buoni il bombolone farcito, le patatine fritte, la fettozza gigante di lasagna con una pioggia (100 grammi) di parmigiano, la birra gelata e le arachidi eh? Ed ecco che la gioia del palato diventa la penitenza del “culo”! Che fare se non correre cercando di abbandonare l’ospite sgradita, un po’ qua, un po’ la, ad ogni angolo di strada? Fosse facile … La costanza non premia, almeno per ora, e l’ombra del Signor Rovagnati incalza. Reparto salumi, alla Conad, prezzi “Bassi e Fissi”, un bell’acchiappo per le mie cosciotte!

Immagine

Che tempi da carcassa, ragazzi!!! Vabbè, io non mollo e mi porto a spasso ogni giorno, nonostante il fiato da enfisema, sognando un futuro da Velona!              – Carla –

 

 

 

 

 

Premio “Talento Innato”

Immagine

Il premio nasce dal desiderio (il mio, nel leggervi) di donare la meritata visibilità ai bloggers che, con la loro presenza, arricchiscono WordPress.com e, con accordata disponibilità, spalancare una finestra sul loro animo, scoprendoli un po’ di più. Ringrazio One Shot, appasionato di fotografia, http://lanimadiunoscatto.wordpress.com , per avermi concesso di usare uno dei suoi scatti.

Regole:

– Utilizzare il logo (perdonate la mia artigianalità)

– Menzionare chi vi ha nominato

– Nominare 10 Blogger, nei quali scorgete la dote del Talento, notificando loro la nomination

– Rispondere alle seguenti domande:

  • Quando hai capito di amare la “scrittura”?
  • Ti ispiri mai alla tua realtà?
  • Se potessi partecipare e vincere una competizione letteraria o fotografica importante, quale sarebbe?
  • In cambio di una ingente somma di denaro, riusciresti a realizzare qualcosa lontanissima dalle tue corde?
  • Ami sperimentare?

– Offri qualcosa di inedito alle persone che ti seguono e credono nelle tue capacità.

 

Nomination:

http://ombreflessuose.wordpress.com

http://sonoqui.wordpress.com

http://carmelocaldone.wordpress.com

http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com

http://enricomscano.wordpress.com

http://vittoriot75ge.wordpress.com

http://ipensierielepoesie.wordpress.com

http://kalosf.wordpress.com

http://lanostracommediajalesh.wordpress.com

http://photopaulm.com

Grazie a tutti per le emozioni che donate!             – Carla –

Il peggior sentimento!

 

L’animo umano, organo impalpabile capace di abbandonarsi alle correnti di trepidazioni positive, non di rado, sfigurato dagli eventi, si scopre inabile ad opporsi alle aggressioni di un “sentire oscuro” che miete, sempre e solo, un’unica vittima, quella della quale s’impossessa. Odio & Amore, Gioia & Dolore, Entusiasmo & Apatia, Ammirazione & Disprezzo … nell’avvicendarsi delle relazioni umane, di uno “scambio”, non sempre equo, d’intenti e di affettività, si inerpicheranno, uno alla volta, sulla giostra della vita, donando o sottraendo stimoli e sorrisi. In passato non avrei esitato ad affermare – Non esiste peggior sentimento dell’Odio! – oggi, dopo aver attraversato, a piedi nudi, una strada lastricata di sassi aguzzi e liquami urticanti, dopo aver scansionato gesti e parole, volutamente ambigue e razionalmente crudeli, so di poter collocare sul quel trono, per niente ambito, l’Indifferenza. In positivo o negativo, l’essere saturati dall’Odio o dall’Amore porta ad ospitare un soggetto tra le pieghe dei pensieri, l’Indifferenza lo priva della sua identità, relegandolo nel nulla. L’Indifferenza è il meritato contrappasso per chi ha realizzato, con le pagine sincere della vita di un altro, impietosi falò.

Carla