Giuste reazioni!

– “Porgi l’altra guancia!” –

Stupendo, perfetto, dà modo di andare a dormire con l’animo “smacchiato”, di farci sentire fieri di noi stessi, orgogliosi d’atteggiamenti che dovrebbero insegnare al prossimo a comportarsi in modo migliore. Siamo così, ci viene spontaneo insistere, eppure, ogni tanto penso ci siano passate per la mente le domande: “Che favoletta mi sto raccontando? Nell’immediato che ci guadagno?”. Niente, niente di niente! Esclusa la coscienza, che sembra lavata con la candeggina che la nonnina di una nota pubblicità elogiava con una sprovveduta nipotina, solamente dispiaceri e il diventare bersagli di un menefreghismo che agguanta ciò che piace e, senza sensi di colpa, spolpa fino all’osso la preda. La disponibilità è confusa con il diritto a prendere, sempre e comunque, ad abbattere qualsiasi confine che separa il nostro essere dal mondo esterno. Mi è capitato di sentirmi come un’abitazione saccheggiata, come un giardino dal cancello forzato ed esposto ad atti vandalici d’ogni genere. Per un’educazione nata con me, in passato per un sentimento calpestato e rinnegato, per il naturale rispetto verso la vita in ogni sua forma, non sono stata capace di porre l’accento sull’egoismo altrui e con i miei interminabili silenzi, probabilmente, ho coltivato l’illusione di una cascata di “luce divina” capace di correggere menti distorte. La rabbia, per una prolungata permanenza, riusciva a formare la ruggine sul cuore, ad alimentare un vivere asfittico, refrattario alla ribellione. Ho indossato le vesti della stolta, del burattino con fili tesi in alto, ma non ero, non lo sono, non lo sono mai stata! Non chiedevo la luna, desideravo solo l’intoccabile rispetto e “distacco” che dovrebbe regolare ogni rapporto interpersonale. Alcuni legami germogliano e muoiono malsani …

Carla

Annunci

13 thoughts on “Giuste reazioni!

  1. “…senza sensi di colpa, spolpa fino all’osso la preda. La disponibilità è confusa con il diritto a prendere, sempre e comunque, ad abbattere qualsiasi confine…” Questa parte, ma tutto il testo descrive molto bene, secondo me, situazioni ahinoi ricorrenti. brava.
    caro saluto.
    Ludmilla

  2. Ciao, Carla. Le tue analisi, frutto di razionalità, sono sempre condivisibili ed accessibili a chiunque sia in buonafede quando legge.
    Buona serata, cara amica. Nonostante tutto, a volte, è vero che siamo troppo pazienti! Io, in verità, un po’ meno di te. Un abbraccio. Osv.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...