In un rapporto di “amicizia”

La “costanza”, in un rapporto di amicizia, ha un ruolo determinante quando è intesa quale pilastro portante dei rapporti umani, la linfa che nutre il rispetto, la lealtà e scorta il cammino di chi ha la fortuna d’averla come compagna di viaggio. Alla luce di un’attenta valutazione, credo d’essere giunta ad una mia personalissima conclusione, a ricamare una tela che, agli occhi del mondo, potrebbe apparire un raccapricciante groviglio di fili o un’immagine nitida dai colori male assortiti e, solo alla via vista, ed è ciò che m’interessa, la narrazione di chi sono, di quanto ho da offrire e di quanto, umanamente, chiedo. Dinanzi all’amicizia non si dovrebbe, mai, domandare o pretendere … esatto? Si dovrebbe aspirare a “dare”, perché è nell’offrire a piene mani che si nutre il proprio animo … vero, verissimo, se fossimo gelidi sassi, corpi inanimati … ma non lo siamo! L’albero che genera sempre nuovi frutti, non sarà più in grado di produrli in assenza d’acqua e perirà sotto la calura, nel tentativo disperato di incuneare a fondo le radici alla ricerca di nutrimento. L’amica/o dovrebbe essere una figura che ci segue in silenzio, come un’ombra, che chiede ed offre un bene che ha un solo nome, “condivisione”, che comprende i silenzi gonfi di parole, che tende una mano non chiesta e non esige una quotidianità ossessiva e patologica. L’amicizia è un sentiero, un susseguirsi di salite e discese, di sassolini nelle scarpe, di gioie ed emozioni inesprimibili, un benevolo sortilegio che concede di voltare lo sguardo e sussurrare “hei, vorrei dirti che …” sapendo di non essere soli!

Carla

Annunci

16 thoughts on “In un rapporto di “amicizia”

  1. Ciao Carla, non è la prima volta che, senza conoscermi e senza sapere nulla di me, entri nei miei “pensieri”, l’argomento amicizia è proprio quello che sto analizzando ultimamente… Buon pomeriggio ed un ronfino dalla mia Perla.

  2. Amico , abbiamo tante cose in comune, abbiamo poco tempo per parlarne, ma quando ti incontro il dialogo prosegue, tu sai di poter contare su di me, io so di poter contare su di te. Questa è l’essenza.
    Un abbraccio
    Giancarlo

  3. Sono pienamente d’accordo con ciò che hai scritto .Hai spiegato molto chiaramente cosa è la Vera Amicizia ! Sempre più rara al giorno d’oggi. Un altra bell’argomento potrebbe essere il rapporto di fiducia . anche questo in via di estinzione ahimè !
    Bravissima :))
    rosy

  4. Cara Carla, quando é vera é una magia veramente difficile da spiegare… tanto é profonda la vera empatia, quando non hai neanche finito di dire quel “vorrei dirti che..” e sai che l’altro/a ti ha già compresa 🙂

  5. Oltre il click sul pulsantino ti lascio un commento. Leggerti mi ha riportato in mente un detto in uso dalle mie parti: “se vuoi che l’amicizia si mantenga: una mano vada e l’altra venga”! Un salutone!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...