L’arcobaleno

Cessa la pioggia e un cielo grigio pallido sorride,

liberando un arcobaleno che,

alla fine del suo arco perfetto,

si tuffa nell’asfalto bagnato.

Scivola tra i colori di una passerella impalpabile

una luce abbagliante,

scortata dalla voce dello spazio infinito,

che nasce e muore all’orizzonte,

e dalle note celesti che il vento autunnale compone,

accarezzando le foglie che si separano dal ramo.

Sfilo le scarpe,

 restando a piedi nudi,

vinta dall’attrazione,

trainata dall’emozione di affondare le mie estremità

tra luce e colore.

Scaccia le nuvole il sole,

blocca il mio passo che vede sfumare l’arcobaleno,

un ponte sospeso tra Terra e Casa del Signore.

Carla

9 pensieri su “L’arcobaleno

  1. bellissima… nella Bibbia si dice Dio ha messo l’arcobaleno com e segno di aleanza fra lui e l’uomo.. non sara mai più un diluvio universale.. e dopo ogni pioggia si vede l’arcobaleno… con questa poesia hai confermato questa aleanza… i miei complimenti cara Carla

  2. Che meraviglia l’arcobaleno con quei colori stupendi. 🙂
    Bella questa tua poesia, quel ponte sospeso tra la Terra e il Cielo è un bel passo, una bella chiusa, un abbraccione Carla

  3. Il Tuo Cuore è un arcobaleno in fiore!
    Sereno inizio di settimana carissima !
    🙂

  4. L’arcobaleno è uno spettacolo naturale che incanta, un magico ponte fra cielo e terra…
    Una bellissima poesia, splendido leggerti Carla
    Ti auguro un buon inizio settimana
    Trisch

I commenti sono chiusi.