Festa degli Amori con pelliccia e vibrisse.

Immagine

Nel 1990 la giornalista Claudia Angeletti, per onorare il felino più amato, il gatto, ebbe l’idea di proporre ai lettori di “Tuttogatto” la scelta di una data in cui celebrarlo. La proposta vincitrice arrivò dalla signora Oriella De Col che riuscì a motivarla con grande sensibilità ed intelligenza. La scelta del giorno “17” giunse  per antiche superstizioni (che taluni non hanno ancora superato) che lo ritenevano portatore di sventura, sorte che accomunava anche i gatti. L’anagramma del numero romano XVII, tra l’altro, è VIXI, ovvero “sono vissuto” o “sono morto” che attribuiva ai poveretti la possibilità di vivere tante vite, 17 … 1+7 … Il mese di Febbraio, nello zodiaco legato all’Acquario, identificava lo spirito libero, intraprendente e anticonformista, tipico dei gatti e perché quel particolare periodo dell’anno, secondo detti popolari, era dedicato alla magia, alle streghe e ai loro felini. L’ignoranza ha fatto si che i Nostri dolcissimi amici subissero vessazioni d’ogni sorta che, ancora oggi, non hanno trovato fine per i gatti neri, sacrificati in riti satanici.

Chi conosce i gatti li ama di un amore grande, ricambiato incondizionatamente!

Il mio tesoro ha smesso di girare per casa ma non di passeggiare nel mio cuore … Tvb Cirillo …

Carla

 

 

Annunci

11 thoughts on “Festa degli Amori con pelliccia e vibrisse.

  1. ciao ti ho nominato per due premi perchè mi piace quello che scrivi…in allegato il mio articolo ed il regolamento…in bocca al lupo

    Sono solo poco più di 2 mesi che sono su WordPress e qualcuno già crede in me ed in quello che scrivo.Non sono di molte parole ma devo assolutamente ringraziare im1dreamer per avermi segnalato per questi due awards. A mia volta dovrei segnalare una decina di blogger per partecipare. Non è un compito facile dato il poco tempo che sono presente come blogger ma cercherò di fare del mio meglio. Grazie.

    Allora iniziamo con le sette domande del Shine on Award

    1 – Perchè hai iniziato questo blog? Avevo dentro di me tante cose non dette, pensieri e parole che non volevano uscire in modo usuale, quindi ho deciso di esprimerle in semplici versi…ed ecco qui il blog

    2 – Qual’è la cosa più importante nella tua vita? Difficile dare una risposta semplice ad una domanda così importante, ma a rischio di sembrare scontato dico : mia figlia, la semplicità e la capacità di accettare quello che la vita ti da, nel bene e nel male, la giustizia e l’uguaglianza per tutti gli esseri umani…il resto è relativo

    3 -Il cibo di cui non puoi fare a meno – Adoro i salumi ed i crostacei

    4 – Il tuo posto del cuore – Casa mia

    5 – Come ti vedi nei prossimi 10 anni – Considerata la mia età, in primis spero di essere ancora vivo, poi mi piacerebbe vedere realizzato il sogno della mia vita: la pubblicazione di un libro con le mie poesie…il resto lo lascio al caso

    6 – Tre cose senza le quali non esci di casa – le chiavi, la voglia di vivere, un buon libro

    7 – Una citazione che ti caratterizza – ” Ascoltati dentro, e se senti bussare, apri” Daniele Cerva

    Ora rispondo alle domande di im1dreamer per il Liebster Award

    1 – Qual’è il più bel ricordo che hai? – Il viaggio alle Maldive in occasione del mio secondo matrimonio…che meraviglia !

    2 – Hai un tuo posto segreto? – Il mio cuore fino a che batterà

    3 – Che sensazione ti provoca guardare il mare? – Serenità e la sensazione dell’infinito

    4 – Credi nell’amicizia? – Domanda difficile e risposta difficile…in linea di massima si, nonostante alcune delusioni credo che l’amicizia sia uno dei sentimenti fondamentali della vita

    5 – Se ti dico “cielo azzurro” cosa ti viene in mente? – Un volo di gabbiani, l’estate, il posto dove andrò quando arriverà la fine

    6 – Credi di essere speciale? – Tutti noi siamo speciali, se solo ce ne rendessimo davvero conto

    7 – Cosa ti rende felice? – Un buon pranzo e dopo una sigaretta, e vivere

    8 – Hai mai provato l’amore vero, quello che ti consuma? – Si, una sola volta ed è stato prima come vivere in paradiso e poi morire all’improvviso, un dolore lancinante alla fine della storia

    9 – Ti capita di sentirti solo? – Io vivo da solo da ormai 15 anni, la mia indipendenza è la mia forza, ma anche la mia debolezza.

    10 – Cos’è per te sognare? – Un viaggio dentro noi stessi, nel più profondo alla ricerca di ciò che non potrà mai succedere

    Veniamo alla nomina dei 10 blogger da segnalare per gli award…difficile ma ci provo

    Indigeni Metropolitani

    Sentimental Blog

    Il Mio Giornale di Bordo

    Ombreflessuose

    Nebbia e Risaie

    Haiku Antichi E NON

    Sui Sentieri dell’Anima…di Patty Rose

    Tramedipensieri

    Ladimoradelpensiero

    Alteregomaledetto

    Ed ecco le dieci domande che rivolgo ai blogger

    – Chi ti credi essere?

    – Per te esiste una vita dopo la vita?

    – Perchè scrivi?

    – Se dovessi vivere altrove…dove?

    – Il tuo dolore più forte?

    – La tua gioia più intensa?

    – Il tuo piatto preferito

    – Cos’è per te la musica?

    – Ma l’anima esiste?

    – E’ importante per te essere “qualcuno”?

    Regole degli awards:

    Ringraziare e citare chi ti ha segnalato
    Rispondere ad una serie di domande (fisse per lo shine on, formulate dal tuo segnalatore nel caso del liebster)
    Segnalare a tua volta altri blogger per il medesimo premio (10 per il liebster, 15 per lo shine)
    Comunicare ai blogger la loro nomination
    Comincio a rispondere alle sette domande “su di me” dello Shine On Awards.

    In bocca al lupo a tutti e buona fortuna per la vostra vita

    Daniele

    • Cirillo, se solo potesse, si metterebbe in piedi, come un suricato, per farsi dare i baci sul naso …. Era incredibile, e lo dico non perché fosse il mio amore peloso … La tua dolcezza mi scalda sempre l’anima…. Baci

      • Ed io lo avrei coccolato all’infinito come facevo con i miei due – morti per vecchiaia- qualche anno fa.
        E’ incredibile la capacità che ha un animale di riempire un vuoto, quel modo di attirare l’attenzione per distogliere un nostro pensiero amaro.
        E’ sempre un piacere passare qui e perdona se ultimamente sono un po’ assente ma il lavoro assorbe quasi tutto il tempo. Il pensiero però c’è sempre credimi 🙂
        Un grande abbraccio

      • Cirillo è morto a 13 anni, il suo peso normale, 10 kg (era lungo e muscoloso) si era ridotto a metà…. Era tutto in metastasi, ma non se ne sono accorti. Si è spento guardandomi negli occhi e “parlandomi”, lasciando in me un dolore che non passa. Hai ragione, loro sanno amare in modo speciale, non chiedono nulla se non di essere ricambiati. Ti abbraccio. Buon lavoro. Carla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...