Dove sei?

Piccolo “Cherubino” biondo, con il respiro affannato dopo aver corso in riva al mare per invitarmi a giocare con te. Se il sogno non si fosse infranto, oggi, saresti un uomo con il quale condividere il “registro” della mia vita, al quale non mi limiterei a raccontarmi guardando il cielo. La sabbia bruciava sotto i nostri piedi e l’acqua era fredda, ricordi? Il futuro era un incredibile gioco da creare, senza troppe complicazioni, un cesto dal quale rubare una “mela fatata” da gustarci a morsi. Il futuro era un binario proteso all’infinito che, ad un tratto, si è interrotto lasciandoci in aperta campagna, lontani dall’abitato. Il battito delle tue ali e le tue risate mi hanno indicato il sentiero da seguire e, una mattina, mi sono risvegliata donna. Il futuro, attraverso i tuoi occhi, non ha il sapore dell’incognita, “concedimi di vederne uno scorcio, avvolgimi con le tue ali, sorridimi e allontana le mie paure” … I miei pensieri, Daniele, sono la tua casa, lo saranno per sempre, anche se sono trascorsi 30 anni da quella domenica d’aprile. Tvb,, come ad un fratello.

Carla

11 pensieri su “Dove sei?

      • ciao Carla…di cosa si tratta esttamente…io di solito non partecipo a queste iniziative…mi sembra quasi una catena di sant’antonio…ma se non è cosi, mi puoi dare qualche chiarimento? Ho visto sul tuo blog, ma non ne capisco l’utilità…aiutami, grazie

      • Suppongo si tratti di una nomination per eleggere il sito migliore, non conosco esattamente le modalità che lo regolano. Io ho accettato di partecipare perché mi pareva carino poter e evidenziare 15 blog particolarmente degni di attenzione. Ti ho scelto, speranzosa di poter diffondere il tuo fare poesia in modo così originale , autentico e degno di nota.

      • ti ringrazio moltissimo Carla, ma preferisco il mio silenzioso anonimato…seguimi sempre e questo mi basta…buonanotte

      • Leggo ogni tua poesia con interesse autentico, il premio presenza quotidiana te lo sei vinto da tantissimo, conta le stelline che ti ho attribuito …. Notte

  1. Leggo e poi torno a rileggere.
    Il frullo d’ali abbraccia la tua vita in un giaciglio eterno e tu in un tenero ricordo abbracci il tuo angelo.
    E’ bellissima sai ….
    un forte abbraccio Carla
    Affy

I commenti sono chiusi.