Nel più profondo

Infiamma d’impazienza il cuore,

obliando mille lune solitarie e sognanti.

Perdendosi nell’argentea scia degli astri

che tappezzano il cielo,

prorompe l’entusiasmo sopito.

Sono brividi inarrestabili,

ghiaccio sulla pelle,

sulla quale imbastirò i tuoi baci,

spazzando via le scorie dell’eruzione

che ci sommerse in un attimo.

Trema il pensiero,

scarmigliato dalla fulminea bufera

che sa di sola gioia.

Insieme,

cuore e pensiero,

per resistere ancora,

per saltare la staccionata e

lasciarsi alle spalle,

mille lune solitarie e sognanti …

Carla

8 pensieri su “Nel più profondo

    • Tutte le poesie pubblicate fino ad ora sono vecchissime, qualcuna ha 30 anni e più …. Quando mi rileggo mi scopro immutata … Eh..eh..eh non vintage …. Un bacio

I commenti sono chiusi.