Macho o Coniglietto?

Da che esiste il mondo, l’atmosfera salottiera che si crea tra sole esponenti del gentil sesso, ha come fulcro una sola vittima, L’UOMO, esaminato con la stessa meticolosità di un raro reperto archeologico, studiato come fosse un animale in  via di estinzione e “bollato”, senza compassione, con le più impressionanti delle etichette! Spietate ed aggressive, come leonesse chiuse in gabbia, non ci facciamo troppi scrupoli nel generalizzare e decidere di partire per spedizioni punitive che non lasceranno superstiti. Se un uomo sbaglia, trascina in disgrazia l’intera categoria: TUTTI BUGIARDI, TRADITORI, INSENSIBILI ED OPPORTUNISTI, INVERTEBRATI! Solo azioni plateali, da veri “paladini dell’amore” sapranno cancellare la macchia e far sperare loro in un perdono.  In verità non ci accorgiamo che in svariate occasioni, davanti alle biforcazioni, alle scelte di un certo peso, non siamo né carne né pesce.  Il macho, il più quotato in assoluto, l’uomo che non deve chiedere mai, la ragione di tutti i nostri tormenti, il destinatario delle peggiori sfighe che si possano immaginare, l’oggetto del nostro odio-amore, non si sa bene perché, più ci tortura, facendoci apparire non più importanti di uno zerbino, più riesce a ridicolizzarci e farci sentire affette da idiozia acuta, ogni volta che gli rovesciamo addosso la nostra passione, più ci piace! Il coniglietto, il tenero peluche da stropicciare, è il sogno di una ristretta minoranza, donne poco propense a baciare la terra dove l’amato cammina e per certo più felici di essere idolatrate, servite e riverite come sovrane incontrastate dell’intera galassia. Le altre, questo tipo d’uomo, lo sponsorizzano come l’ultima spiaggia, per evitarsi nottate con i piedini freddi o l’appellativo di zitelle inacidite quando, in realtà, sanno che non c’è trippa per gatte perché considerate, dal macho che tanto le “attizza”, rimanenza di magazzino. Troppo servizievole, troppo remissivo, pronto a tutto pur di regalarci la luna … a  lungo andare soporifero! In definitiva che vogliamo? Forse non lo sappiamo nemmeno!

Carla

Annunci

5 thoughts on “Macho o Coniglietto?

      • Cosa difficile da ottenere considerando che, va ammesso questo, il più delle volte siamo degli storditi 😀

        Alla fine quando capitano incomprensioni tra i sessi è colpa di entrambi e poi anche l’uomo finisce per trascinare tutto nel baratro, Ah sono tutte così, sono tutte cosà, ecc. in una sequela di pessimismo cosmico e generalizzazioni

        Però ecco, sto fatto che sia figo uno che si comporti male, questo veramente non riesco ad accettarlo

  1. Spesso adopero la tattica della scrittura per giungere alle soluzioni ai tanti dubbi e tormenti che ho per la testa. Anch’io ho scritto un articolo con il tema “l’uomo ideale”..ritornando al fatto che SI! noi donne “siamo così..dolcemente complicate”, ma nemmeno i cari maschietti hanno le idee poi così chiare..e comunque, cm dici anche tu. l’uomo macho fa cagà! ma l’uomo tenero, non zerbino..potrebbe seriamente farmi perdere la testa!..
    ps:..a me è successo! dopo tanti tentativi..L’HO TROVATO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...