Scoppia un incendio!

Scoppia un incendio nel quale nessuno rischierà la propria incolumità ma le fiamme, nel loro avanzare inesorabile, divoreranno tutto il resto. Dal fumo, denso, che si è propagato rapidamente, si fa strada una sagoma umana, sconosciuta e quasi surreale che, dopo averci rassicurato che tutti i nostri cari, animali compresi, sono in salvo, ci rivela di possedere il potere di ibernare il tempo per una manciata di minuti, pochi ma sufficienti a permetterci di rientrare in casa, in totale sicurezza, per salvare 3 sole cose a cui teniamo smisuratamente e senza le quali non saremo capaci di risorgere dalle ceneri, proprio come l’Araba Fenice. Uno zaino, di media capienza, il contenitore a nostra disposizione, cosa lo andrà a riempiere  e perché?

Il mio conterrà:

Fotografie –Filmati e registrazioni audio – Una chiavetta usb che custodisce copia di tutti i miei racconti, poesie e pensieri.

Il perché è semplice, il resto può essere riacquistato, anche con sacrifici immensi, i volti e le voci di chi amo ed ho amato, così le pagine del mio cuore, nessuno potrebbe restituirmeli.

Il vostro?

Carla

Annunci

11 thoughts on “Scoppia un incendio!

  1. Ciao carissima Carla, passo a trovarti e trovo questo post al quale mi sottopongo volentieri:
    Salverei: Una lettera di mio padre – le fotografie – un giocattolo costruito da mio nonno – una statuina di ceramica.
    Le fotografie per la tua stessa motivazione, la lettera di mio padre perchè è la sintesi del nostro rapporto con l’incoraggiamento a proseguire il cammino senza di lui, il giocattolo di mio nonno è una scimmietta che ha costruito con le sue mani, la statuina di ceramica è un caro ricordo di un viaggio.
    un abbraccio 😉

  2. Quanto è amaro questo post, spero di non ritrovarmi mai in un momento simile… salverei qualcosa della mia infanzia, che nessuno potrà mai riportare indietro, e qualcosa di puro, come una fotografia, che mi ricordi sempre chi sono e da dove vengo, anche se tutto può cambiare in un istante…

  3. Io salverei una bambola, perchè i grandi hanno sempre bisogno di ricordarsi che anche loro sono stati bambini, e l’i-pod con la mia musica, perchè altrimenti perderei la colonna sonora della mia vita e non saprei più che farne, poi, un libro, con la dedica di mio padre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...